Magazine Cucina

Sale al pomodoro

Da Jo
Sale al pomodoroSempre più spesso trovo in vendita, a prezzi esorbitanti peraltro, minuscoli vasetti contenenti un etto di sale aromatizzato in vario modo.
L'ultimo che mi è capitato di vedere era al pomodoro. A ben guardarlo non poteva che avere al suo interno bucce triturate il più finemente possibile.
Così, alla prima occasione, ho conservato le bucce di alcuni perini della varietà Torino e le ho triturate con sale integrale dell'Atlantico.
Ottimo il risultato e costo... irrisorio.
Perciò vi invito a fare altrettanto se siete tra quelli che sbucciano i pomodori prima di usarli come vaschette contenenti riso, bulgur o anche per farli confit.
Una volta ottenute le bucce basta farle asciugare nel forno a temperatura media, tra i 120° e i 150°, sino a che seccano senza bruciare. Sono sottilissime e di media occorre una mezz'ora, se le ponete ben allargate su una placchetta.
Quando sono fredde si frullano, in un macina spezie, assieme al sale grosso.
Questo sale, intensamente profumato di pomodoro, si usa poi nelle insalate o su pesce in bianco con l'aggiunta di un filo di olio evo.
-ricetta-
100 g sale grosso integrale
le bucce di 6/8 perini
Sale al pomodoroUna volta ottenute le bucce, tuffando i pomodori incisi sul fondo per 30" in acqua bollente, le allargo su una placca e le faccio in parte asciugare a temperatura ambiente o al sole, poiché sono molto umide.
Rivesto la placca di cartaforno e ci rimetto le bucce pronte per essere infornate a 130° per circa 30'.
Quando si sono seccate senza scurirsi -allo scopo è utile smuoverle di frequente- le faccio raffreddare.
Prendo il macinaspezie e frullo assieme sale grosso e bucce sino a ottenere sale finissimo colorato di rosso.
Siccome il processo di macinatura tende a inumidirlo, lo faccio asciugare bene prima di trasferirlo in un vasetto pulito:
Lo conservo all'asciutto in dispensa, pronto all'uso.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog