Magazine Informazione regionale

Salerno, violenta rissa in carcere: due gruppi di detenuti seminano il panico

Creato il 27 maggio 2018 da Vivicentro @vivicentro
Panico nella Casa Circondariale di Fuorni, Salerno: due gruppi di detenuti sfondano un cancello e tentano di venire a contatto, fermati dagli agenti di polizia penitenziaria

Nella mattinata di ieri, due gruppi di detenuti, salernitani e napoletani, sono stati protagonisti di una maxi rissa nella Casa circondariale di Fuorni, Salerno. Solo l’ intervento degli agenti della polizia penitenziaria ha impedito che i due gruppi che si stavano fronteggiando, potessero venire a contatto.
Sono stati, però, racconta laCittàdiSalerno, minuti lunghissimi, in cui si è temuto il peggio. Attimi di paura per tutti, in quanto c’è mancato veramente poco che i due gruppi dalle parole passassero ai fatti. Uno dei due gruppi, infatti, era anche riuscito a sfondare un cancello di ingresso al cortile per raggiungere i rivali. A pagarne le conseguenze, alla fine, è stato un agente, che è stato travolto nel corso della ressa, mentre era impegnato a sedare gli animi e a riportare la calma.
L’agente ha dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari, riportando una prognosi di 10 giorni.
Il carcere salernitano, dunque, si conferma una vera e propria polveriera, pronta a deflagrare da un momento all’altro. A dare notizia dell’ennesimo fatto di cronaca che si è verificato all’interno del penitenziario cittadino è Emilio Fattorello , segretario nazionale per la Campania del Sappe, Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto.
E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla Redazione di VIVICENTRO..
L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo Salerno, violenta rissa in carcere: due gruppi di detenuti seminano il panico


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :