Magazine Sport

Salita a Cima Capezzone.

Creato il 12 luglio 2019 da Tamara

Da Campello Monti 1305 mt, piccolo borgo che sorge nel comune di Valstrona, sì percorre il segnavie che sale in vetta a Cima Capezzone 2421 mt. Salita a Cima Capezzone. NOTA La Valstrona, è una valle che da Omegna 295 mt, grazioso borgo che sorge sulle rive del Lago d’Orta, scava un profondo solco che separa numerose cime che superano i duemila metri di quota, e che colma con la vetta più alta rappresentata da Cima Capezzone. Sì parte da Campello Monti, minuscolo borgo popolato in antichità dai Walser, incastonato perfettamente nel verde di questa piacevole valle. Il paese è minuscolo, ma nelle sue vie, racchiude tutto il fascino del tipico paese di montagna, sembra strano pensare che un tempo vi fosse anche una scuola elementare, a ricordo di un tempo in cui il paese era abitato tutto l’anno da svariate persone. Salita a Cima Capezzone. Il sentiero è stretto e sale velocemente l’ultimo tratto di valle che porta alle cime principali. L’Alpe Piana 1721 mt, è il primo gruppo di case che s’incontrano lungo la salita, da qui, sì apre un bellissimo panorama che spazia sulla Valstrona e sulla Cima del Monte Massone 2161 mt; a destra, è ben visibile la Bocchetta di Campello 1924 mt, che mette in comunicazione Campello Monti con Rimella 1181 mt e con la Valle Mastallone che porta a Varallo Sesia 398 mt. Sì prosegue lungo il sentiero raggiungendo l’Alpe Capezzone 1845 mt, composta di un unico casolare che sì affaccia sulla valle con vista sulla Bocchetta di Campello e sulla cresta che dal Monte Capio 2172 mt, porta fino al Monte Forcolaccia 2034 mt. Salita a Cima Capezzone. Salendo ancora, s’incontra quello che probabilmente era un piccolo lago glaciale, trasformato con il trascorrere del tempo in una morbida torbiera. Un’altra salita, porta al Bivacco Alpe Traglio 2100 mt e al piccolo Lago di Capezzone, un altro straordinario gioiello di questo spettacolare itinerario. Dal lago, sì ha una piacevole vista sulle tre cime che sovrastano la conca glaciale, Cima Altemberg 2394 mt, Cima Lago 2401 mt e Cima Capezzone, dal Bivacco sono facilmente riconoscibili: il Mottarone 1491 mt e il Campo dei Fiori di Varese 1227 mt. Il bivacco è piccolo, ma nel suo modesto insieme, rimane accogliente, ed è comunque un’indispensabile punto d’appoggio in caso d’intemperie, oltre a regalare una vista spettacolare. L’ultimo tratto sì sviluppa su pietraie e nevai etti che rimangono fino a inizio estate, regalando ancora più suggestione alla salita. Dalla Cima Capezzone, il panorama è a 360°gradi, nelle giornate limpide, lo spettacolo è assicurato. Monte Rosa 4634 mt sì mostra in tutta la sua maestosità, bella la vista sulla Val d’Ossola e sulla Valle Anzasca, riconoscibile il Pizzo Castello 1607 mt, la prima cima che si affaccia all’inizio della valle. Bella vista sul Pizzo Camino 2148 mt e sulla cresta che colma con la cima del Monte Ronda 2414 mt, nelle conche luccicano i tanti laghetti glaciali alimentati dalle nevi dell’inverno. Guardando verso la Pianura Padana, sì può facilmente riconoscere l’inconfondibile sagoma del Monte Fenera 899 mt, percependo anche l’andamento della Valsesia, che come un serpente, si muove fino ai piedi del Monte Rosa. Salita a Cima Capezzone. CURIOSITA’ TEMPI DÌ PERCORRENZA: 3:30circa. DIFFICOLTA’:(E) per tratti su sentiero ripido e su pietraie instabili. DISLIVELLO: circa 1100 mt. PUNTI D’APPOGGIO: locali a Campello Monti e Bivacco alpe Traglio in località Lago Capezzone. COME ARRIVARE:da Omegna, con strada provinciale fino all’ultimo paese del Comune di Valstrona, poi strada stretta fino a Campello Monti. CARTOGRAFIA O GUIDE: carta Kompass 97. SEGNALETICA: cartelli informativi, e bandierine bianco rosso. DOVE ALLOGGIARE: posto tappa GTA a Campello Monti e Bivacco Alpe Traglio con una minima disponibilità di posti letto.
Scambio Link

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine