Magazine Sport

Salita al Monte Rai.

Creato il 17 marzo 2019 da Tamara

Da Canzo, sì raggiunge in auto la località Gajum 480 mt, sì percorre la bella sterrata che porta al Rifugio Terz’Alpe 793 mt. Dal rifugio, sì prosegue seguendo il sentiero che sale a La Colma 1000 mt. Raggiunta quest’ultima, sì segue il sentiero sulla destra, affrontando una bella salita con passaggio su cresta, che sì seguirà fin sotto la cima del Monte Prasanto 1244 mt. Un breve tratto su strada sterrata conduce al bivio con il sentiero che porta in vetta al Monte Rai 1259 mt. Salita al Monte Rai.



NOTA
Il Triangolo Lariano, offre numerose escursioni che sì sviluppano da est a ovest. Il percorso che descrivo qui, visita una piccola catena montuosa, che comprende i più rinomati Corni di Canzo, visibili, quasi sempre in questo percorso. Sì parte dalla fonte Gajum, anni fa era una rinomata località turistica, oggi invece, sopravvive un unico albergo ristorante. Sì percorre l’ampia sterrata che sale a tre interessanti località. La prima, nominata come prim’Alpe, ed è composta da un grosso rustico con mura robuste. Qui vi sì trova un centro informazioni e un campo di Legambiente. Qui, nell’ampio prato, sì possono ammirare tutti e tre i Corni di Canzo, la cima principale raggiunge i 1373 mt. Sì prosegue il cammino raggiungendo seconda Alpe, composto da un’interessante serie di rovine, che componeva un insediamento molto ampio. Terz’Alpe, è un grosso casolare con mura rinforzate, non sì esclude, che in passato potesse essere una struttura fortificata, anche qui sì può ammirare, l’imponente mole dei due corni principali. Salita al Monte Rai.

La Colma, probabilmente in epoca medievale, era un passaggio obbligatorio, per raggiungere la valle dove sorge Canzo. Il percorso in cresta, è molto suggestivo, attraversa la Riserva Naturale del Sasso Malascarpa, mostrando da vicino, l’aspra conca di detriti che compone la forma rovesciata di una scarpa femminile, ben visibile da Valmadrera 234 mt. La vetta del Monte Rai, offre uno dei panorami più belli del Triangolo lariano, una vista a 360° gradi. Dalla cima, oltre alla bella vista sul Lago di Annone 224 mt, il panorama spazia sulla Brianza, e oltre la Pianura Padana, all’orizzonte, svetta la lunga cresta dell’Appennino. Ottima vista su Lecco e sul Resegone di Lecco 1875 mt, mentre guardando verso nord, da destra a sinistra, oltre alla vista sui corni, sì ha una spettacolare veduta sul gruppo delle Grigne, e sul ramo meridionale della Mesolcina, oltre alla vista sul vicino Monte Cornizzolo 1240 mt, con ai suoi piedi il Rifugio Marisa Consiglieri 1110 mt. Salita al Monte Rai. CURIOSITA’
TEMPI DÌ PERCORRENZA: 2:30 circa. DIFFICOLTA’: (E) per i tratti su sentiero; prestare attenzione al tratto in cresta. DISLIVELLO: circa 800 mt. PUNTI D’APPOGGIO: locali in località Gajum e Rifugio Terz’Alpe. COME ARRIVARE: da Milano con SS n°36 con uscita all’altezza di Suello, quindi seguire le indicazioni per Pusiano e Canzo. CARTOGRAFIA E GUIDE: carta Kompass N° 91/105. SEGNALETICA: cartelli informativi e bandierine rosso bianco. DOVE ALLOGGIARE: Albergo La Sorgente tel: 031/684921.
Scambio Link

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine