Magazine Sport

Salita sul Monte Lago.

Creato il 28 giugno 2019 da Tamara

Da Albaredo San Marco 905 mt, sì percorre un tratto della Via Priula in direzione del Passo San Marco 1991 mt. Seguendo il segnavie, sì attraversa il paese, oltrepassando poco dopo la provinciale proseguendo su sterrata in direzione del passo. Ritrovata la provinciale che porta al passo, si svolta a sinistra seguendo la strada asfaltata fino a trovare l’indicazione che porta al Bivacco Legui 2000 mt, ora svoltando a destra sì percorre un tratto di sentiero che riporta nuovamente sulla provinciale, a questo punto, appena trovate le indicazioni per il Rifugio Piazza 1835 mt, sì svolta a sinistra, iniziando la salita che porta al rifugio. Dopo aver raggiunto il rifugio, sì prosegue sempre con segnavie, oltrepassando il Bivacco Legui, quindi, appena raggiunto il costone, sì affronta la dura salita che porta in vetta al Monte Lago 2351 mt.
Salita sul Monte Lago. NOTA Le Alpi Orobie, sono composte da una lunga catena che dal Lago di Como, sì estende fino alla Val Camonica, con cime che superano di poco i tremila metri, come ad esempio il Pizzo di Coca 3052 mt. La catena è compresa tra due versanti, quello bergamasco, più conosciuto e frequentato, e quello valtellinese, a mio parere più selvaggio. Anche se esiste un’altra via di accesso, qui, propongo l’itinerario che reputo più logico, tenendo ben presente che sì può tranquillamente accorciare limitando il dislivello e i chilometri. Sì parte da Albaredo San Marco, piacevole borgo incastonato nella Valle Bitto di Albaredo, attraversato dalla strada provinciale che da Morbegno, sale fino al Passo San Marco, per poi scendere nella Provincia di Bergamo, per tuffarsi più avanti nella Val Brembana. Il borgo è molto interessante, tipico paese di montagna che regala piacevoli panorami sulla parte iniziale della Valtellina, guardando verso Piano di Spagna. Sì percorre un tratto della Via Priula, antica via realizzata dalla Repubblica Veneziana, più che altro si tratta di una larga sterrata in parte carrozzabile, ma che in molti punti, regala fantastici panorami sulla valle. Il tratto lungo la provinciale richiede la dovuta attenzione, a causa del traffico, tratto comunque breve. Dopo aver lasciato la provinciale, e aver iniziato la salita lungo il sentiero, l’atmosfera rurale, lascia subito il posto ai boschi di conifera, ai verdi pascoli e alle spettacolari panoramiche sulle montagne circostanti. Finalmente, sì arriva al Rifugio Piazza. Piccolo ma molto accogliente, con una terrazza panoramica a dir poco favolosa. Salita sul Monte Lago. Un’altra salita, porta al piccolo Bivacco Legui, ottimo punto d’appoggio nei periodi invernali, quando il rifugio Piazza è chiuso; da qui, sì ha una piacevole veduta sulla conca glaciale e sulla cima del Monte Lago, mentre poco più sopra, sì può ammirare una spettacolare veduta dell’ampio anfiteatro che abbraccia la Val Masino, tra cui spicca la singolare sagoma del Pizzo Badile 3308 mt. Salita sul Monte Lago. Ancora una salita, e sì arriva al costone che porta in vetta al Monte Lago. Qui la salita è davvero dura, i facili traversi, sono sostituiti da un ripido sentiero che rapidamente porta in cima. Grande fatica ma grande ricompensa. 360° gradi di panorama. Una visuale che spazia fin verso l’Appennino, con vista sul Monte Rosa 4634 mt e sul Monte Leone 3553 mt. La dorsale orobica sì può ammirare quasi nella sua interezza, dal Monte Legnone 2609 mt e Pizzo Mellasc 2465 mt, fino al Pizzo del Diavolo di Tenda 2914 mt, con vista fino al Monte Linzone 1392 mt situato all’inizio della Valle Imagna. Guardando nel versante valtellinese, la panoramica oltre che sulla Val Masino, spazia sul Monte Disgrazia 3678 mt, Pizzo Bernina 4049 mt e sul Pizzo Scalino 3323 mt, volgendo lo sguardo fino alla cresta di confine con la vicina Svizzera. Questo è tutto quello che attende l’escursionista in questa bellissima ascensione, che consiglio vivamente di fare. Salita sul Monte Lago. CURIOSITA’ TEMPI DI PERCORRENZA: 3:30/4:00 circa. DIFFICOLTA’: (E) per il forte dislivello e per i tratti su sentiero. DISLIVELLO: circa 1400 mt. PUNTI D’APPOGGIO: locali ad Albaredo, Rifugio Piazza e Bivacco Legui. COME ARRIVARE: da Milano con SS n°36 fino a Colico, poi SS n°38 fino a Morbegno e SP n°8 fino ad Albaredo. CARTOGRAFIA O GUIDE: carta Kompass N°105 – 92. SEGNALETICA: qualche cartello informativo e bandierine bianco rosso. DOVE ALLOGGIARE: Rifugio Piazza con possibilità di pernottamento, tel: 338/467620, oppure 335/7085054, e-mail: [email protected]
Scambio Link

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine