Magazine Cultura

Santorini, scoperte dai nuovi scavi

Creato il 10 febbraio 2020 da Kimayra @Chimayra

Santorini, scoperte dai nuovi scavi

Santorini, alcuni oggetti ritrovati negli scavi recenti sull'isola
(Foto: Ministero Greco della Cultura)

Ci sono nuove, importanti scoperte negli scavi di Akrotiri, sull'isola greca di Santorini (Thera). La maggior parte di queste scoperte è legata alla vita quotidiana delle persone che vivevano sull'isola prima dell'eruzione vulcanica che distrusse la maggior parte dell'isola e spazzò via la civiltà minoica dalla vicina Creta.
Sono stati ritrovati vestiti e frutta bruciata, forse gli ultimi oggetti che la popolazione di Santorini stava utilizzando pochi momenti prima dell'eruzione. Sono state anche trovati più di 130 oggetti di vasellame che solitamente si depone nelle sepolture. Lo scavo, patrocinato dalla Società Archeologica Greca, è diretto dal Professor Christos Doumas.

Santorini, scoperte dai nuovi scavi

Santorini, ceramica bianca e nera rinvenuta nei recenti scavi sull'isola (Foto: Ministero Greco della Cultura)

Tra gli oggetti rinvenuti ci sono elementi in bronzo e piccoli frammenti e perline derivanti da una o più collane. E' stata trovata anche un'iscrizione composta da una sillaba in LineareA e un'ideogramma, tracciata con inchiostro su un oggetto legato, con tutta probabilità, all'utilizzo dell'edificio nel quale è stato rinvenuto.
I ricercatori si aspettano altre scoperte nel corso degli scavi. Akrotiri è un insediamento dell'Età del Bronzo, quando l'isola di Santorini era abitata da genti minoiche. La città venne sepolta dalla cenere vulcanica dell'eruzione del vulcano dell'isola.
Fonte:
greece.greekreporter.com

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog