Magazine Cucina

sapori della grecia / milano

Da Great

sapori della grecia / milanoLo sguardo vagava fuori dal finestrino della linea 73 che dal centro di Milano porta a Linate, quando improvvisamente a una delle fermate si è imbattuto  in un’insegna inaspettata che l’ha calamitato: Sapori della Grecia. Un nuovo ristorante greco ho pensato; devo andarci!.Qualche tempo dopo abbiamo prenotato e ci siamo andati.
Bianco e blu dominante sia all’esterno e all’interno. Di questo non si riesce proprio a farne a meno!  Abbiamo preferito sederci al dehor, punto a favore,  dato che il tempo era ancora caldo e la strada non è trafficata.Quando siamo arrivati, intorno alle 20.00, c'era poca gente ma con il passare del tempo si è riempito. 
sapori della grecia / milanoTavolo senza tovaglia, in compenso una bella foto un poco sgranata per la verità copriva tutto il tavolo, della famosa spiaggia del Navaghio di Zante che mi fece provare un desiderio struggente di tornarci. A Zante.

Il menù, portato praticamente subito da una ragazza estremamente cordiale, prevede tutto quello che ci si può aspettare da una tipica taverna grecae forse qualcosa in più. sapori della grecia / milanoDopo averlo letto da cima a fondo, abbiamo ordinato intanto del vino bianco di casa. Bevibile ma nulla di più; del resto sono rare le volte in cui si trova un vino meritevole se lo si ordina sfuso.

sapori della grecia / milanoPer l'antipasto abbiamo optato per la  feta al forno emelitzanosalata che è arrivata con la pita calda. La melitzanosalata molto buona, leggero sentore di affumicato senza retrogusto amarognolo, veramente apprezzata; una delle migliori mangiate fuori dalla Grecia.
sapori della grecia / milano
Al posto della feta al forno ordinata invece, è arrivato un saganaki al cartoccio non ordinato. Ci siamo accorti subito dopo averlo aperto ma non abbiamo fatto in tempo a segnalarlo che è arrivata subito la cameriera per scusarsi e chiederci se volevamo cambiarlo. Abbiamo risposto che a quel punto lo tenevamo. Non era male anche se un po’ gommoso. Avrei preferito la feta al forno comunque!sapori della grecia / milanoPer piatto principale abbiamo preso i soutzoukakia (polpettine oblunghe di carne) con contorno di riso pilaf e gyros di maiale. I soutzoukakia sono risultati soffici e saporiti, un po’ troppo coperti da un sugo densissimo; il riso pilaf cotto bene né molto al dente né scotto. Un piatto casalingo, come lo farei io. Porzione grande comeal solito e in effetti non sono riuscita a finire tutto.
sapori della grecia / milanoIl gyros di maiale contornato da patatine fritte, pomodori e cipolla e accompagnato dallo tzatziki era morbido e succoso. Abbiamo apprezzato il fatto che non era eccessivamente salato come accade spesso. Lo tzatziki buono, l’aglio c’era e si sentiva. Discretamente ma si sentiva.sapori della grecia / milanoPer dolce un baklavàs in due! Non male, ma la vaniglia  si sentiva troppo e copriva tutto il resto.sapori della grecia / milanoPer finire, rakomelo e brandy metaxà. Buoni entrambi.Un altro giro di liquore ci è stato gentilmente offerto; forse per scusarsi dell’inconveniente della feta. In ogni caso abbiamo apprezzato.sapori della grecia / milanoScheda sinottica:Locale visitato il 27/09/2019Voto per ambiente/servizio/menù: 6,8/10Conto per 2 persone: € 62,50 tutto inclusoCi torno? Si, si mangia bene senza eccessive pretese e il conto è onesto (per Milano) Lo consiglio? Si, per lo stesso motivo per cui ci torno. Inoltre con il bel tempo il dehor è un valore aggiunto.
Dove:Sapori della Grecia

Piazza Emilia, 9 – MilanoTel. 0238298410


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine