Magazine Società

Save The Children: sondaggio su internet e le relazioni sessuali adulti-adolescenti

Creato il 10 febbraio 2014 da Paopasc @questdecisione
 E' uscita in questi giorni un'indagine di Ipsos realizzata per Save The Children dal titolo  Le interazioni sessuali adulti-minori a partire da Internet. La stampa e internet hanno dato ampio risalto a un dato piuttosto inquietante che emerge dalla ricerca, e cioè che per il 38% degli intervistati "sarebbe accettabile il sesso tra adulti e adoloscenti". La cosa sembra  meritevole di un piccolo approfondimento, facilitato dal fatto che il sito di Save The Children mette a disposizione i dati dell'intero sondaggio e anche ulteriori commenti e approfondimenti  (due link sopra). Osservando nello specifico, alla domanda "Lei ritiene che un’interazione di tipo sessuale (virtuale e/o fisica) tra una persona adolescente ed una persona adulta sia ...?" gli intervistati hanno risposto:
Save The Children: sondaggio su internet e le relazioni sessuali adulti-adolescenti
Dunque, per il 62% l'interazione di tipo sessuale, sia virtuale che fisica, non è mai accettabile, con diverse motivazioni tra cui spicca perchè un adolescente non è in grado di gestire questo tipo di relazione con un adulto, per il 18% è accettabile solo se è consensuale o se i genitori dell'adolescente lo approvano, e per il 20% è accettabile in ogni caso perchè ciascuno è libero di fare ciò che vuole. Non so se queste puntualizzazioni riescono ad attenuare, almeno un po', il senso di disagio provato nel leggere la notizia più pubblicizzata su internet -quel 38% cumulativo che ritiene accettabile il sesso adulti-adolescenti- anche alla luce di queste altre: il 37%  frequenta i social o internet in generale principalmente per conoscere persone disponibili a fare amicizia, o a intrattenere un rapporto di  affetto/di amore e il 72% degli intervistati ha un atteggiamento di condanna verso l'interazione sessuale adulto-adolescente (66% uomini, 78% donne), mentre il 40% ha un atteggiamento comprensivo e il 14% dà un consenso esplicito.E' interessante anche il fatto che l'81% (24% molto, 57% abbastanza diffuso) degli intervistati ritenga che Le interazioni sessuali virtuali e/o fisiche tra adulti e adolescenti siano diffuse su internet, che l'iniziativa parta dagli adulti nel 49% dei casi e che  per l'83% (49% molto, 34% abbastanza d'accordo) gli adolescenti di oggi hanno esperienze sessuali più precoci.
E', insomma, un ritratto piuttosto complesso e anche inquietante, quello che emerge dal sondaggio, con gli atteggiamenti verso le relazioni interpersonali e le giusitificazioni addotte dagli intervistati soggette al nostro personale metro di giudizio e con l'avvertenza di fare comunque la tara a ogni genere di intervista per la capacità che ha di estrarre il vero pensiero dell'intervistato, che dunque potrebbe essere peggiore o migliore di quanto emerso. Non è chiaro quanti di coloro che cercano l'amore su internet siano disposti a trovarlo in un adolescente ma, ovviamente, il pericolo insito nella troppa tolleranza o nella franca giustificazione di questo rapporto è purtroppo rappresentato dalla diffusione del fenomeno degli abusi sui minori. E' dunque questa la base   di ogni agire, la tutela di chi ha meno strumenti di difesa. Internet, da questo punto di vista, è un terreno privilegiato, per la sensazione di sicurezza che può indurre dovuta all'assenza di contatto fisico e per la facilità di diffusione. E' da questo terreno che devono partire tutti gli strumenti di tutela e difesa.
http://images.savethechildren.it/f/img/In/Infografica-interazioni-sessuali-adulti-adolescenti-internet.png
image credit savethechildren.it

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog