Magazine Informazione regionale

Scafati, divieti in carcere per l’ex sindaco: colloqui ridotti con la moglie

Creato il 01 febbraio 2018 da Vivicentro @vivicentro
Ad Aliberti sono negate le visite straordinarie: non potrà ricevere la moglie e consigliera regionale Monica Paolino e al fratello-imprenditore Nello Aliberti.

Pasquale Aliberti, ex sindaco di Scafati detenuto da 7 giorni nel carcere di Fuorni, dopo la preoccupante visita cardiologica si trova ad affrontare l’ennesima prova “di resistenza”: non sono bastate le scritte sui muri di Palazzo Mayer contro la sua persona, adesso arrivano anche le restrizioni: come riportato da Metropolis “niente colloqui straordinari con altri indagati nell’inchiesta “Sarastra”. Dovrà chiedere il permesso al giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Salerno Giovanna Pacifico”. All’interno dell’inchiesta sono coinvolti anche la moglie ed il fratello dell’ex sindaco. Potrà avere visite normali, come quelle di ogni altro detenuto, nel parlatorio, sotto la vigilanza degli agenti e della polizia penitenziaria, ma non incontri straordinari, infatti questi gli saranno vietati, in particolare  alla moglie e consigliera regionale Monica Paolino e al fratello-imprenditore Nello Aliberti. Lo scopo è quello di non permettere alle persone coinvolte di scambiarsi informazioni per l’inchiesta “Sarastra”. 

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto.
E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla Redazione di VIVICENTRO..
L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo Scafati, divieti in carcere per l’ex sindaco: colloqui ridotti con la moglie


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :