Magazine Informazione regionale

Scoperte della scienza: i romani parcheggiano fuori posto perché sono malati di mente

Creato il 13 settembre 2018 da Romafaschifo
Scoperte della scienza: i romani parcheggiano fuori posto perché sono malati di menteLo abbiamo fatto di nuovo. Siamo convintissi della giustezza - seppur nella forzatura e nel paradosso, beninteso - di questo metodo per cui ci siamo tornati. Chiamiamolo il "Test di Tram Depot". Consiste in una controprova lampante che smentisce una convinzione cittadina: a Roma la gente parcheggia male perché ne ha necessità impellente e quasi non può fare altrimenti. 
Niente di più falso e meschino. Non è così. A Roma la gente parcheggia in maniera criminalesca per un semplice motivo: perché la gente è malata di mente. Punto. E il Test di Tram Depot lo conferma in pieno.


Hai una enorme disponibilità di parcheggi liberi, è tardi, i posti blu non costano nulla, sono lì, a vista. Tu hai avuto una dura giornata di lavoro dopo il complicato rientro dalle ferie. Ti concedi un aperitivo non spendendo 4 euro al barraccio all'angolo sotto l'ufficio ma in uno dei locali più belli della città, immerso nella natura e ben arredato. Per questo sei disposto a spendere di più. Per goderti il panorama, le piante, il verde, il fresco, il buon gusto che è così raro a Roma. E cosa fai: parcheggi la macchina in divieto a trenta centimetri dal tuo tavolino. Così che con il tuo drink annusi anche il fetore della tua marmitta. E' evidente come in questo atteggiamento ci siano degli scompensi psichiatrici evidenti. L'uomo è naturalmente portato a migliorare e a salvaguardare la qualità dei posti dove vive. Solo pochissime etnie godono nel peggiorare - peraltro contro il proprio interesse - il luogo stesso dove vivono. Una nevrosi che purtroppo, quanto meno da alcuni decenni, riguarda i romani. Il popolo che ha insegnato al mondo come si sta al mondo oggi è ridotto a comportarsi peggio di come ci si comporta nei campi nomadi, come ancor meno rispetto per la dignità dell'essere umano. Con ancor meno rispetto verso se stessi in definitiva. 

Non c'è "bisogno" di comportarsi male perché il contesto ti obbliga a farlo, niente di tutto questo: c'è una nevrosi mentale evidente che porta le persone a realizzarsi personalmente in funzione di quanto violano le norme. Anche, ribadiamolo, contro il proprio stesso interesse. Follia. Aiuto. 



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :