Magazine Talenti

Scrivere uno sketch di cabaret, partendo da una barzelletta

Da Marimoreno @morenomari

I villaggi turistici sono una ottima palestra per provare a mettere in scena qualche semplice sketch di cabaret inedito, la cosa più semplice da fare è partire da una barzelletta o da un evento comico. Mettere in scena una barzelletta è la pratica più semplice e visto l’infinità di barzellette che si trovano in giro è veramente facile trovarne una specifica per creare un cabaret su un tema predefinito,nella maggior parte dei casi però, le barzellette hanno solo una battuta finale e quindi noi, per poter rendere il ritmo dello sketch più elevato dobbiamo inserire all’interno altre dinamiche comiche. Uno sketch di 3 minuti dove si ride solo alla fine a mio parere è uno sketch inutile!

Lo sketch deve essere un crescendo di umorismo e la battuta finale deve essere più comica del resto dello sketch altrimenti il finale lascerebbe il pubblico a bocca asciutta, quindi, se all’interno dello sketch c’è una battuta migliore del finale prestabilito sarebbe più conveniente tagliare lo sketch e lasciare la battuta migliore come nuovo finale.

Proviamo a fare un’esempio su uno sketch che ho scritto io, qualche anno fa “Volare” (Lo sketch è uno di quelli presenti sul mio libro… un pò di pubblicità non guasta mai). Questo testo era inserito in uno spettacolo sulla vacanza e visto che non conoscevo nessuno sketch per rappresentare il viaggio aereo me lo sono scritto io partendo da una barzelletta semplicismia (quella dove dei paracadutisti si buttano, ad uno non si apre il paracadute e gli altri per salvarlo cercano di afferrarlo per ogni parte del corpo fino a quando non dicono “Prendetelo per il culo” …. e si gioca su questo doppio senso).
Per prima cosa avevo bisogno di creare 3 personaggi, nella scrittura comica funziona molto il contrapporre personaggi assolutamente differenti tra loro, io ho pensato a uno sfigato (il protagonista), un prete, un gay e una hostess. Scelti questi 3 personaggi e il finale gli ho fatti sedere su un’aereo e ho cominciato a scrivere situazioni comiche per riempire lo sketch:

Ambientazione dentro un’aereo rappresentato semplicemente con 3 sedie vicine. I personaggi sono seduti con il gay e il prete ai lati e lo sfigato nel centro.
Sfigato:  Ma che bello quest’aereo, è la prima volta che volo… (Affacciandosi da un lato),  mae bello è proprio vero,che da qua sembrano tutti piccoli come delle formiche
Hostess: Guardi che sono delle formiche vere, dobbiamo ancora partire.

Lo sketch comincia con una battuta di bassa qualità, ma che serve a far capire che sono all’interno di un’aereo, durante questa battuta si possono caratterizzare anche i personaggi, mentre il protagonista (seduto al centro) mima di affacciarsi verso il finestrino dalla parte del gay, quest’ultimo gli tocca il sedere estasiato e il prete di lato guarda con stupore facendosi il segno della croce.
Sfigato: Che bell’aereo secondo me andrà almeno a 300 l’ora
Gay: Ma che dici questo va almeno a 400 l’ora
Prete:Certo che siete ignoranti,questo va almeno a 600 l’ora!
Sfigato:Si, Mo vola!!!!!

Questa è una vecchia barzelletta che fa strappare una piccola risata, il protagonista sfigato inoltre si sta caratterizzando facendo emergere la sua parte comica.
Hostess: Vuole bere qualcosa?
Gay: Si grazie un Whisky
Hostess: (al prete) E lei cosa desidera un Whisky anche lei?
Prete: Un whisky,Mai alcolici, preferirei essere posseduto da Belzebù
Gay: (rendendo il bicchiere alla hostess) …Ma non sapevo che si potesse scegliere…. Anch’io voglio un Belzebù

Sui gay esistono molte barzellette da utilizzare, questa è davvero carina e se fatta bene può alzare decisamente il ritmo dello sketch.
Voce fuori campo pilota: Abbiamo raggiunto la velocita’ di 560 nodi… siamo ad un’altezza di 8000 piedi,e tra 5 minuti potrete ammirare la catena Alpina alla vostra destra, il comandante vi augura un buon viaggio..(Pausa ) ..(Voce rilassata) Ah adesso metto il pilota automatico che quest’aereo và da solo,faccio na bella cagata e poi mi faccio la Hostess
La hostess sentendo il messaggio inizia a correre verso la cabina
Gay:Dove corri bella,ha detto che deve cagare prima…

Qua continuo a giocare con il gay che se interpretato bene ormai è un’altro personaggio comico agli occhi del pubblico.
Pilota: Buongiorno,Signore e Signori, qui e’ il capitano che vi parla. Sono spiacente di dovervi informare
che tutti i motori sono in avaria e che quindi faremo un ammaraggio di emergenza”.
Tutti urlano,piangono ecc.
Pilota: Signore e Signori, grazie per aver volato con Alitalia

Questa è una battuta di bassa qualità e inutile, ma che tiene alto il ritmo dello skech
Hostess: Signori toccheremo terra prima del previsto. Anche questa è una battuta di bassa qualità, infatti la pausa sarà vermante breve perché la hostess continuerà a parlare dicendo  Ci sono dei paracadute sotto il sedile,buttatevi contate fino a 10 e tirate la corda.
Tutti si buttano facendo un salto in avanti,ma allo sfigato  non si apre il paracadute…

Sfigato: Aiuto aiuto
Hostess: Prendetelo per la maglietta
Tutti gli tirando la maglietta fino a toglierla.
Sfigato: Aiuto aiuto
Hostess: Prendetelo per i pantaloni
Tutti lo fanno,ma i pantaloni si tolgono
In questo momento il tempo deve essere incalzante, si deve trasmettere tensione e nervosismo, il protagonista inoltre si troverà in mutande e il pubblico nonostante non ci sia niente di particolarmente comico riderà mentre lo sfigato viene spogliato.
Sfigato: Aiuto aiuto
Hostess: Prendetelo per il culo
Tutti: (A cantilena) Noi abbiamo il parcadute e tu nooo,noi abbiamo il paracadute e tu noooo.

Se lo sketch viene rappresentato con il giusto ritmo la risata è assicurata! In questo sketch, che altro non è che un mix di barzellette modificate e riadattate, potete notare che il tempo comico è incalzante, lo sketch dura circa 3 minuti e non passano 30 secondi senza che non ci sia una battuta, ogni parola pronunciata è utile allo sketch e non c’è niente di superfluo. La buona riuscita dello sketch inoltre può aumentare se vengono ben caratterizzati i 2 personaggi principali il protagonista e il gay, ma anche in caso contrario le battute (se dette come sono scritte) sono sufficientemente comiche per far ridere il pubblico.

Sicuramente questo sketch non è il massimo dell’originalità visto che molte delle battute utilizzate sono molto conosciute, ma io avevo bisogno di creare una situazione comica su un’aereo e ci sono riuscito… Avevo anche poco più i vent’anni… sicuramente con  poco impegno si può fare di più, ma ho ritenuto questo testo molto utile per spiegare come creare uno sketch di cabaret con poco sforzo tramite barzellette.

Se qualcuno ha scritto qualcosa di comico partendo da una barzelletta e vuole qualche consiglio rispondete pure a questo post, l’argomento è aperto.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine