Magazine Letteratura per Ragazzi

Scuola di risparmio: come fare la spesa con i coupon

Da Caffenero
Scuola di risparmio: come fare la spesa con i coupon

Per spiegare come fare la spesa con coupon e buoni sconto ho effettuato una spesa che userò come esempio. Ho acquistatoprodotti alimentari per 45,12 euro pagando solo 1,18 euro con un risparmio del 97,4%! Volete sapere come si fa?

LEGGI ANCHE Couponing. Come fare la spesa gratis

Risparmiare con coupon e buoni sconto

Ho iniziato a usare i coupon a inizio del 2016. All'inizio sembra molto complicato, ma vi garantisco che ormai sono molto bravi anche i miei bambini. Vengono sempre con me e si divertono in cassa quando il totale dello scontrino scende a cifre molto basse. Di solito uso i buoni sconto nella spesa settimanale, ma questa volta ho studiato una spesa complessiva per spiegare meglio quanto sono utili.

Scuola di risparmio: come fare la spesa con i coupon

Attenzione! Nelle fotografie vedete davvero molti prodotti. Se vi state chiedendo se sono tutti per noi, la risposta è no! Dal 2015 io e mio fratello sosteniamo una comunità di frati a Milano che aiuta i senza tetto. Quando ho capito che era facile avere prodotti gratis usando bene i coupon, ho iniziato a fare una scorta da portare a loro.

Cosa serve?

I buoni sconto sono coupon da stampare. Per iniziare avete bisogno di una buona stampante a colori. Alcuni buoni sono validi anche stampati in bianco e nero, ma non tutti. Dovete verificare da pc. Io a casa ho una stampante molto economica che va benissimo per queste attività.

Vi servono anche alcune app di buoni digitali per ottenere alcuni sconti e per vedere le offerte dei volantini nella vostra zona . Leggi quali sono le App per risparmiare.

Scuola di risparmio: come fare la spesa con i coupon

Dove trovare i buoni sconto da stampare?

I buoni sono la parte più importante della missione risparmio. Se li avete sempre considerati uno sconto, scoprirete che usandoli correttamente diventano denaro contante. Stampate più buoni possibili! Se volete esaurire il vostro risparmio comprando toner per la stampate, stampate i buoni in pdf, segnate su un elenco quali avete scaricato e stampateli solo all'occorrenza.

Attenzione! I buoni non possono essere stampati più volte da un pdf. Dopo averli stampati cancellate il pdf dal computer. Non possono nemmeno essere fotocopiati. Come potete vedere dalla foto sui buoni sconto c'è il mio nome, quindi se pensate di aver avuto l'ideona per aggirare la regola, primo o poi vi trovano.

Leggete qui quali sono i siti da controllare regolarmente: Buoni sconto da stampare per la spesa

Cosa sono i buoni spesa?

Se avete già usato i buoni sconto sapete che valgono cifre piccole, dai 20 ai 70 centesimi con qualche eccezione di 1 euro o più, ma sono casi rari. Se ho un buono di 50 centesimi per uno yogurt che costa 2 euro, chi paga quella differenza di 1,5 euro? I buoni spesa! Sono buoni di valore molto alto, solitamente 10 euro o anche di più. Si devono usare in un'unica soluzione per questo è importante fare bene i conti.

I buoni spesa si ottengono con promozioni dei supermercati o dei singoli marchi. Sono pubblicità che avrete visto sicuramente sui volantini: spendi 10 euro in gelati e avrai un buono spesa di 15 euro. Le formule possono essere diverse, ma sono sempre vantaggiose. Poco fa ho acquistato 20 euro di shampoo (Pantene e Head& Shoulders) per avere un buono spesa da 20 euro. Shampoo gratis! I buoni spesa si possono usare quasi sempre per acquistare ciò che si vuole senza minimo di spesa.

Gli Spendi e Riprendi sono un tipo particolare di buono spesa: vengono emessi dal supermercato per i titolari della carta fedeltà e devono essere usati con la stessa tessera. Possono essere utilizzati solo con un minimo di spesa. L'unico supermercato nella mia zona che emette gli Spendi e Riprendi è Carrefour. Sono promozioni su un genere specifico in cui viene rimborsato con un buono il 50% di quello che si spende in base all'offerta del momento. Ci sono stati Spendi e Riprendi su yogurt, gelati, solari, macelleria, ecc. Io ho usato lo Spendi e Riprendi avuto come sconto sui libri scolastici.

Pianificare la spesa per avere tutto gratis o quasi

Dopo aver raccolto buoni spesa stampati, buoni digitali e buoni spesa si passa alla parte di studio. Ovviamente potete usare i buoni come volete, non siete obbligati a mandare lo scontrino a zero, ma è una bella soddisfazione e rende chiaramente l'idea di quanto si risparmia.

Per la fase di pianificazione dovrete concentrarvi su un supermercato solo:

  • studiare le offerte in corso: sconti nel volantino o per i titolari di carta fedeltà
  • fare un elenco ben preciso dei buoni sconto stampati
  • conoscere i prezzi di quel supermercato: se ha un servizio di spesa online vi sarà molto utile, ma poi verificate nel punto vendita se gli articoli sono presenti a scaffale.

Per trovare la combinazione perfetta io ho preparato un foglio Excel perché dovevo raggiungere la spesa minima di 40 euro per usare il mio buono spesa. Ho inserito tutti i prodotti di cui ho trovato il buono sconto, per ognuno ho indicato il prezzo pieno e lo sconto. Nel mio caso il totale del prezzo pieno doveva raggiungere 40 euro, mentre il totale dei buoni sconto sommati allo spendi e riprendi doveva dare la stessa cifra.

Scuola di risparmio: come fare la spesa con i coupon

Dovevo trovare la combinazione di prodotti da comprare per arrivare a 40 euro di spesa, quindi si è trattato di fare un po' di prove prima di trovare la combinazione perfetta. Ripeto ancora una volta che non sarebbe successo niente se avessi speso di più. Il desiderio di azzerare lo scontrino serviva per ottimizzare il più possibile la spesa senza metterci soldi di tasca mia.

Come evitare di sbagliare

E' facile farsi prendere dalla confusione del supermercato e commettere piccoli errori che in cassa faranno saltare il vostro piano. Ho sbagliato abbastanza per imparare quali sono i rischi più comuni e le strategie anti-errore:

  • stampate l'elenco di cosa dovete acquistare con il prezzo che avete calcolato
  • annotate il numero articoli da comprare dello stesso tipo
  • scrivete la lista immaginando la disposizione dei corridoi nel supermercato per evitare di confondervi
  • portate con voi anche altri buoni che avete ma teneteli separati
  • tenete a portata di mano una calcolatrice per rimediare velocemente agli imprevisti.

Durante questa spesa ho dovuto rimediare al supermercato per la mancanza di un articolo. Dovevo comprare del pane a fette, ma le confezioni sullo scaffale erano a breve scadenza. Ho ricalcolato totale e buoni sul momento, sostituendo il pano con un succo.

Consiglio

Iniziate a cercare sui volantini le promozioni più facili per avere buoni spesa e abbiate pazienza anche se all'inizio sembra difficile. Scoprirete che è un gioco, ma molto utile. Non sottovalutate il risparmio che potete avere. Se come me tenete un bilancio familiare vi accorgete che i risultati si vedono nel tempo.

LEGGI la missione risparmio da Eurospin: Come fare una spesa intelligente con 50 euro


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :