Magazine Lifestyle

Scuola: La capacità di cogliere le opportunità è un dono

Creato il 18 luglio 2017 da Smilingischic

Scuola: capacità cogliere opportunità donoScuola: La capacità di cogliere le opportunità è un dono

Orientamento in entrata : nessuna scelta è irreversibile

Qualche giorno fa ho letto uno status su FB di una studentessa appena diplomata presso la scuola in cui insegno, un professionale Indirizzo Sociale e Moda di Lucca.

La ragazza in questione ha conseguito nello specifico il diploma in Produzioni Tessili e Sartoriali.

Nel suo breve ma accorato sfogo sui Social esprimeva una certa delusione rispetto ad un percorso di studi che non l'ha soddisfatta completamente.

Nell'immediato mi si è stretto il cuore per lei e mi sono sentita anche lievemente ferita da un pensiero che suonava come giudizio, nonostante la studentessa in questione non fosse una mia alunna.

Come mi succede spesso in questi casi, dopo qualche giorno, messe in un angolo la mia impulsività e il mio spirito chioccia, ho riflettuto con maggiore distacco sulla questione.

Sappiamo bene che i ragazzi sono chiamati a scegliere la strada per il proprio futuro all'età di 13-14 anni, in un momento in cui non è facile avere le idee chiare su quello che si vorrà fare da grandi; talvolta le idee i ragazzi ce l'hanno anche, ma non riescono ad esprimerle, altre volte si inseriscono i genitori con i loro sogni, i loro progetti, le loro aspettative.

Compiere questa scelta è un processo complesso che coinvolge fattori fondamentali come gli interessi e le inclinazioni specifiche degli studenti, ma può venire influenzato anche da altri fattori ambientali e sociali. Anche il gruppo dei pari gioca un ruolo fondamentale nel processo di scelta. I giovani adolescenti, spesso confusi, si confrontano con le scelte fatte dagli amici e talvolta ne vengono anche influenzati.

Con questo non intendo generalizzare. Io stessa credo di essere un'eccezione a quanto espresso. Ho scelto il liceo scientifico perché volevo fare l'insegnante . Non sapevo ancora cosa, ma volevo insegnare. Ero molto convinta. Non mi sono relazionata troppo con gli amici e miei genitori mi hanno lasciata del tutto libera nella mia decisione. Ho conosciuto vari ragazzi che sin da dai primi giorni di scuola si sono mostrati in grado di valutare e decidere e davvero convinti della strada intrapresa.

Ma oggettivamente ritengo che la scelta della scuola a cui iscriversi dopo le medie sia una decisione spesso sofferta e in grado di condizionare il futuro scolastico e che il passaggio dalla scuola media alla scuola superiore sia delicato e ricco di aspettative spesso insoddisfatte.

Grazie al cielo però non è irreversibile. Si può cambiare, si può svoltare, si può prendere un'altra direzione, non appena ci si accorge di essersi persi. Oppure si può sfruttare il percorso intrapreso, "grattandolo" fino all'osso.

La capacità di cogliere le opportunità è un dono. E ogni scuola offre un'opportunità, forse anche più di una. Sviluppare lo spirito critico, scoprire i propri talenti e le proprie ambizioni, imparare a lavorare in team.

La scuola superiore a mio avviso, dovrebbe insegnare anche a direzionare il cannocchiale, con cui siamo abituati a scrutare la realtà che ci circonda, verso noi stessi, per individuare pregi e difetti, potenzialità e debolezze.

Una buon screening delle nostre capacità e sogni è già un buon risultato poiché fortifica e regala chanche alla seconda opportunità di scelta che ci viene fornita dopo i 5 anni di scuola superiore: lavoro post diploma, percorso universitario, corso professionale post diploma etc.

Orientamento in Uscita : vietato sbagliare

Guardarsi dentro è il primo passo, ma anche guardarsi intorno. Lo ripeto ai miei studenti: uscite dal vostro orticello.

Le figure professionali sono in continuo aumento in quasi tutti i settori, compreso il settore moda.

L'altro giorno, su sollecitazione di una mia studentessa alla ricerca di uno sbocco professionale diverso da quello di modellista, ho fatto una ricerca sulle scuole di moda a Roma. La scelta di studiare in una città dell'Arte, anziché in una città della Moda credo possa essere stimolante. A 19 anni, nel momento della propria affermazione come persona, la ricerca di una propria identità creativa può essere facilitata dalla presenza della Bellezza che ci circonda.

Ho trovato l' Accademia Costume e Moda, situata nel cuore di Roma davanti praticamente a Castel Sant'Angelo; è una realtà formativa nata nel 1964 e pertanto con 50 anni di attività alle spalle.

Scuola: capacità cogliere opportunità dono
Scuola: La capacità di cogliere le opportunità è un dono
Scuola: capacità cogliere opportunità dono
Scuola: La capacità di cogliere le opportunità è un dono

Tra i loro ex studenti ci sono creativi e professionisti come Alessandro Michele per Gucci, alcuni sono diventati imprenditori sviluppando con successo le loro linee come Maurizio Galante, Tommaso Aquilano, Albino D'Amato, Altri sono Head Designer o Responsabili di Linea per grandi aziende come Valentino, Fendi, Armani, Gucci. Moltissimi i Senior Designer che lavorano per il sistema moda in Italia e all'estero per aziende importanti e conosciute.

Nello spettacolo si sono formati in Accademia Premi Oscar come Manlio Rocchetti ("A Spasso con Daisy"), costumisti di primo piano e stylist che hanno collaborato con celebrities come Beyoncé e Jennifer Lopez.

Chissà se questi personaggi di spicco a 14 anni avevano già le idee chiare o hanno trovato la loro strada soltanto più tardi.

L'Accademia è stata fondata da Rosana Pistoiese, disegnatrice per l'Alta Moda e costumista per il teatro, televisione e cinema, nonché scrittrice e pubblicista di moda e costume, con l'idea di creare un luogo dove fare anche cultura e in cui moda e costume fossero presentate come realtà tra di loro contaminate.

L'offerta formativa è ampia a dimostrazione di quanti possano esser gli sbocchi lavorativi di un percorso di studi professionali. Corsi triennali di Costume & Moda, Fashion Editor - Styling & Communication, Media, Film & Arti Visive, corsi intensivi della durata di 90 ore ( modellistica 3d, bijou e gioiello, Fashion marketing & Advertising ) o corsi estivi di introduzione al design di moda e degli accessori, introduzione alla comunicazione di moda e allo styling , introduzione al lavoro di costumista.

L'unico prerequisito : sapere cosa ci piace, cosa ci appassiona, così ci entusiasma. Unica potenzialità : voglia di fare e di imparare.

Vorrei andare a visitarla per toccare con mano, magari ci porterò qualche mio studente il prossimo anno.

Per chi mi legge, nel caso fosse interessato a saperne di più, vi allego per comodità le date i date in cui si svolgeranno gli Open Day dedicati al Diploma triennale di I Livello, ai Master e ai corsi di Alta Formazione. :

  • Sabato 9 Settembre 2017
  • Sabato 23 Settembre 201

Un'occasione per incontrare i docenti, visitare la struttura, le aule, i laboratori, confrontarsi con gli studenti e ex studenti.

Soprattutto un'opportunità per farsi un'idea propria.

Un bacio.

A presto. Sa


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :