Magazine Poesie

Scusami, ancora

Da Villa Telesio

Scusami, ancora

Dimenticarsi delle cose è un silenzio sottile

non sapere quale metro,

quando tutto era di notte

Le cose importanti hanno l’odore della varichina ora

infetto il futuro sperando sia di carta

Sento che passa

dalle finestre, un altro buio.

Era totale prima, scuro , ora vedo con luci elettriche.

Gladys ha un nome di chitarra messicana

ma per Dio fatta in America

Quando svuoti i cestini, canti ancora Raymond?


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines