Magazine Curiosità

Semenza, Photo Finish

Creato il 18 maggio 2020 da Chinalski

Semènza
Latino tardo sementia, derivato di sementis ‘semente’.
Sostantivo femminile.
1. Semi da riproduzione, semente: quest’anno la semenza è scarsa.
(regionale) Seme, nel valore non collettivo di questa parola.
Al plurale, semenze, i semi di zucca salati e abbrustoliti.
(figurato, letteraro) Discendenza, stirpe: mi narrò li ’nganni Che ricever dovea la sua semenza (Dante).
Origine: Considerate la vostra semenza: Fatti non foste a viver come bruti, Ma per seguir virtute e canoscenza (Dante).
(figurato, raro) Semenzaio, cioè causa, origine di un ulteriore sviluppo: quel disastro fu una semenza d’altre questioni molto noiose (Manzoni).
2. (estensione) Tipo di chiodo corto a testa piatta; in particolare, nel commercio, il chiodino a testa piatta, con gambo quadrato e affilato, di lunghezza da 6 a 22 mm.
(estensione) Nome collettivo delle perle quando sono di piccolissimo formato.
(estensione) Semenza dell’amianto, nome dato dai cavatori ai piccolissimi cristalli di granato demantoide, di colore verde, che si trovano in molti giacimenti di amianto, come, per esempio, in Valtellina (Sondalo).

Una (parola) giapponese a Roma

Photo finish [‘foto ‘finiS]
Locuzione inglese, compoato di photo ‘fotografia’ e finish ‘finale’.
Anche, adattamento italiano, foto finish.
Locuzione sostantivale maschile invariabile.
(sport) L’arrivo al traguardo in una gara di corsa (per esempio, nelle corse dei cavalli o n atletica), nel quale due o più corridori sono così vicini che la classifica può essere determinato solo attraverso la fotografia o la ripresa filmata dell’arrivo. In Italia l’espressione è usata anche per indicare la ripresa filmata automatica dell’arrivo al traguardo.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine