Magazine Cultura

Sempre si impara #11 Generi letterari (9° parte)

Creato il 22 settembre 2019 da Ilaria Vecchietti @Buona_Lettura_
Sempre si impara#11Generi letterari
(9° parte)
Buongiorno lettori,eccomi con una nuova puntata della rubrica sempre si impara.
Se non la conoscete in questa rubrica rispondo a domandetecniche sul mondo dei libri e sul mondo dei blog.
Sempre si impara  #11  Generi letterari  (9° parte)

Continuiamo la serie sui generi letterari, in quanto come vi avevo già detto, essendo un argomento molto ampio ho deciso di dividerlo in vari post.

Oggi trattiamo dei generi psicologicoumoristico, sociale ed epistolare.

Nel romanzo psicologico, o anche introspettivola storia è debole, quasi inesistente, e focalizza tutta l'attenzione sui meccanismi mentali dei personaggi

A dominare in questo genere vi è il mondo interiore dei personaggi, i loro processi psichici, le emozioni che derivano dal profondo, gli stati d'animo e le riflessioni consce o inconsce.
Prevale la focalizzazione interna, sia in prima che in terza persona, e si utilizzano il discorso diretto, il discorso indiretto libero, il flusso di coscienza, dove viene scritta qualunque cosa passa per la mente del protagonista, senza punteggiatura e il monologo interiore, una particolare tecnica narrativa che permette allo scrittore di esporre, in modo spontaneo, i pensieri, i ricordi e le emozioni dei protagonisti.
Tra le modalità di scorrimento del tempo narrativo prevale la pausa, in cui il corso degli eventi subisce un arresto e non succede nulla.
Lo spazio e il paesaggio hanno un ruolo secondario, infatti diventano lo specchio degli stati d'animo del protagonista.

Il romanzo umoristico è un genere letterario caratterizzato dalla presenza di umorismo

La principale caratteristica è quella di descrivere la realtà enfatizzandone alcune parti, facendone una vera e propria parodia che ha lo scopo di divertire il lettore, ma anche di farlo riflettere su un determinato aspetto della realtà.
Per questo, questo genere si discosta dal romanzo comico che ha invece lo scopo unico di far divertire il lettore.
Queste caratteristiche hanno il proprio culmine con l'umorismo nero (sottogenere), il quale si basa sull'enfatizzazione di aspetti violenti, sanguinosi o in qualunque modo drammatici o addirittura tabù che vengono così enfatizzati da scatenare un misto di ilarità e di dramma.
Altro sottogenere è la satira, un genere della letteratura, delle arti e, più in generale, di comunicazione, caratterizzata dall'attenzione critica alla politica e alla società, mostrandone le contraddizioni e promuovendo il cambiamento.

La parodia, altro sottogenere, è l'imitazione di uno stile letterariomusicale o artistico destinata a essere riconosciuta come tale o anche l'imitazione caricaturale di un quantomeno noto personaggio esistente o fittizio.

Il romanzo sociale, o anche romanzo a sfondo socialeè un genere di romanzo che tratteggia la vita dei ceti sociali economicamente svantaggiati e denuncia situazioni di sopruso e pregiudizio.

Il romanzo epistolare è un particolare tipo di romanzo che non ha un ritmo narrativo diretto, ma che si affida allo scambio di lettere tra personaggi.
Lo svolgimento della storia è lasciato ai personaggi, a ciò che si scrivono. Attraverso le lettere è possibile, infatti, fornire elementi capaci di portare avanti la trama, oltre a elementi utili alla caratterizzazione dei personaggi e alla rappresentazione di ambienti e contesti.

Spero che questa spiegazione vi sia utile e se avete delle domande a cui volete che risponda chiedetemi pure ;)

Buona lettura!

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog