Magazine Salute e Benessere

Sigarette elettroniche: scoperta la sostanza che può uccidere

Creato il 06 settembre 2019 da Informasalus @informasalus

sigarette elettroniche

Spiegate le cause delle prime morti e dei primi malati riconducibili all'uso della sigaretta elettronica. Indagando sulle misteriose malattie polmonari legate all'e-cigarette, le autorità statali e federali americane hanno individuato la sostanza responsabile: si tratta di un olio derivato dalla vitamina E, il cosiddetto vitamina E acetato.

La vitamina E si trova in certi alimenti, come l'olio di colza, l'olio d'oliva e le mandorle. L'olio derivato è comunemente disponibile come integratore nutrizionale ed è usato nei trattamenti topici della pelle. Non è noto come sostanza dannosa quando è ingerita come integratore o applicata sulla pelle. Tuttavia, sostengono gli esperti, la sua struttura molecolare potrebbe essere pericolosa se inalata.

L'Illinois e l'Oregon hanno registrato in estate quelli che sono ritenuti i primi due decessi legati alla sigaretta elettronica o, come più probabile, ai prodotti inalati.

L'ultimo caso registrato è quello una ragazza di 18 anni finita in coma a causa di un grave danno polmonare generato da una polmonite eosinofila acuta. Il sospetto del medico è che la causa della patologia sia la sigaretta elettronica che la giovane ha fumato per tre anni.





Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog