Magazine Cultura

Silvia è libera!

Creato il 10 maggio 2020 da Marvigar4
Silvia è libera!https://static.nexilia.it/nextquotidiano/2020/05/quanto-ci-%C3%A8-costata-la-liberazione-di-silvia-romano-insulti-social-2.jpg

Silvia Romano, la ragazza milanese di 25 anni, cooperante presso l’Associazione Africa Milele, è stata liberata dopo un sequestro durato 18 mesi. Rapita il 20 novembre del 2018 a Chakama, un villaggio a 80 chilometri da Malindi in Kenya, da una banda di 8 criminali è stata poi venduta ai terroristi somali di Al Shabaab e portata in Somalia. Tre dei sequestratori sono stati arrestati, Moses Luwali Chembe, Abdalla Gababa Wario e Ibraihm Adam Omar, l’ultimo, in libertà su cauzione, è latitante.

Bisogna essere felici per questa liberazione, però, purtroppo, la notizia ha scatenato sui social le consuete ire dei salviniani, meloniani sovranisti. Ci sono dei commenti che fanno accapponare la pelle: insulti razzisti, offese alla persona, etc., poi la solita tiritera del “Quanto c’è costato?”. A questi deficienti, a questi abusivi del genere umano, non è possibile far comprendere non solo la loro idiozia, ma anche l’assenza completa di rispetto, di solidarietà, di pietà che li caratterizza. Sono accecati dall’odio e dalla paura, sono tristi, vivono come animali asserragliati in una caverna, scambiano per oro colato le bestialità pronunciate dai loro leaders. Più che esseri umani sono immagini illanguidite dell’umanità.

A questi “haters” faccio pervenire una valanga infinita del mio disprezzo, nella speranza di vederli definitivamente travolti e soppressi. Come dico sempre, certi italiani meriterebbero di essere esplusi dal nostro paese e inviati il più lontano possibile.

Silvia Romano è libera, la abbraccio e la ringrazio per il lavoro che ha svolto. Gli “haters” vadano a farsi fottere.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine