Magazine Politica Internazionale

Siria. Susan Rice, ‘Washington fornirà armi alle opposizioni’

Creato il 06 giugno 2014 da Giacomo_dolzani

rice_susandi Giacomo Dolzani

La vittoria elettorale del presidente siriano, Bashar al-Assad, che lo scorso 4 giugno è stato riconfermato nella sua carica con l’88,07% dei voti, non è passata inosservata, soprattutto a Washington, da cui il Marie Harf, portavoce del Dipartimento di Stato americano, la ha definita “una vergogna”.
Susan Rice, il Consigliere per la Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, che ha presenziato oggi, insieme a molte altre autorità internazionali, alle celebrazioni per il settantesimo anniversario dello sbarco in Normandia, ha annunciato che d’ora in avanti gli Stati Uniti forniranno alle forze che lottano contro il governo di Damasco anche armi e materiale bellico; infatti fino ad oggi (almeno secondo la versione ufficiale) Washington aveva fornito soltanto aiuti “non letali”.
Secondo la Rice questa decisione è dovuta al rafforzamento del regime, dovuto all’apporto dei combattenti di Hezbollah, provenienti dal Libano; dalla Casa Bianca arrivano però, per quanto possano valere, arrivano anche rassicurazioni sul fatto che prima di consegnare le armi ai miliziani cosiddetti “moderati” saranno fatti i necessari controlli, per assicurarsi che queste non finiscano nelle mani di gruppi jihadisti.

da Notizie Geopolitiche



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :