Magazine Africa

Situazione difficile nel nord del Camerun a causa di Boko Haram /Nasce una forza armata multinazionale (Camerun-Nigeria-Niger- Ciad)

Creato il 26 luglio 2014 da Marianna06

  014

 

Almeno due soldati camerunensi sono rimasti uccisi in scontri con miliziani di Boko Haram che hanno attaccato il villaggio di Balgaram, nell’Estremo Nord, al confine con la Nigeria.

Lo hanno riferito fonti anonime dei servizi di sicurezza locale, precisando che ieri sera, all’ora della preghiera, alcune decine di combattenti hanno lanciato l’assalto contro il villaggio.

I militari presenti sul posto hanno cercato di respingerli, in attesa di rinforzi che hanno poi superato il confine nigeriano per cercare gli assalitori in fuga.

La situazione nell’Estremo Nord del Camerun si sta facendo sempre più critica sia sul piano della sicurezza che su quello umanitario.

Negli ultimi giorni più di 3000 nigeriani hanno trovato rifugio nella località di Fotokol. Le autorità temono infiltrazioni di combattenti tra i rifugiati, mentre nell’ultimo periodo sono sempre più frequenti attacchi mirati ai danni delle forze di sicurezza, omicidi e rapimenti.

Ieri Camerun, Nigeria, Niger e Ciad si sono impegnati a costituire una forza armata multinazionale per coordinare e rafforzare la lotta regionale contro Boko Haram.

I Paesi in questione sono tutti vittime di aggressioni e di morti , e quando pure di rapimenti, da parte dei fondamentalisti islamici del noto movimento ribelle.

Inoltre lo stato-maggiore delle forze armate di Yaoundé ha anche deciso di raggruppare tutti gli uomini dispiegati sul terreno sotto un unico comando operativo, a partire dal 1° agosto.

 

                   a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :