Magazine Media e Comunicazione

Sky Italia srl chiude esercizio 2017 con ricavi e risultato operativo positivo

Creato il 28 dicembre 2017 da Digitalsat
Sky Italia srl chiude esercizio 2017 con ricavi e risultato operativo positivo

Sky Italia srl chiude esercizio 2017 con ricavi e risultato operativo positivoSky Italia srl - secondo quanto riporta Italia Oggi in edicola - chiude un buon esercizio 2017, con ricavi a quota 2,885 miliardi di euro, in crescita del 3% rispetto all'esercizio 2016, un risul­tato operativo positivo per 57,2 milioni di euro (a fronte dei -63,2 milioni del 2016) e un utile pari a 41,6 milioni, rispetto alla perdita di 38,1 milioni di euro nell'esercizio passato.

L' utile 2017, come fanno notare gli amministratori di Sky, si riduce però a 19,8 mi­lioni (rispetto ai -42,9 milio­ni del 2016) se si considerano anche gli oneri nel calcolo del fair value su contratti deriva­ti stipulati a copertura delle oscillazioni del cambio del dollaro e della sterlina rispet­to all'euro.

Il gruppo guidato da An­drea Zappia può comunque guardare con soddisfazione all'andamento dei ricavi da abbonati residenziali, che salgono a 2,346 miliardi di euro, +1,6% rispetto al 2016, e a quelli derivanti dalla rivendita di contenuti a terzi: in effetti è proprio questa voce che, in sostanza, mette a posto il bilancio di esercizio di Sky Italia chiuso al 30 giugno 2017. L'ammontare passa infatti dai 64,6 milioni di euro del 2016 ai 115,5 milioni del 2017, e la crescita è in buona parte dovuta alla cessione di diritti tv alla Nuo­va società televisiva italiana srl, che edita il canale in chia­ro TV8 e che, come Sky Italia srl, è controllata al 100% da Sky Italian holdings spa, e alla cessione alla Rai delle Olimpiadi di Rio 2016.

Calano, invece, i ricavi da raccolta pubblicitaria, scesi a 233 milioni (-3,2%) soprattutto per effetto del confron­to col 2016 quando c'erano i Campionati Europei di cal­cio, e quelli da pay per view, a quota 39,3 milioni di euro (-10,8%). C'è ancora del lavoro da fare dal lato dei costi: quel­li del personale salgono del 6,8% a 225,8 milioni di euro, e i costi operativi lievitano del 2,3% a 923,5 milioni di euro. C'è un lieve calo, invece, dei costi per l'acquisizione di di­ritti tv, giù dello 0,6% a 1,489 miliardi di euro.

Sky Italia, peraltro, è uno dei più importanti investi­tori pubblicitari del mercato italiano: nel 2017 ha speso 178,9 milioni in promozione e pubblicità, +1,6% sul 2016. Al 30 giugno 2017 lavorava­no a Sky Italia 2.892 persone (erano 2.805 nel giugno 2016), di cui 2.210 a Milano, 674 a Roma, quattro a Bologna e quattro a Napoli. Ci sono 136 dirigenti (erano 144 nel 2016), 452 quadri (438), 1.945 impiegati (1.871) e 359 gior­nalisti (352).

La media company ha rag­giunto i 4.783.000 abbonati, in crescita, con un arpu sta­bile e un netto miglior amento dell'ebitda e dell'ebit. Sono oltre due milioni gli abbona­ti fedeli che partecipano alla iniziativa Sky Extra, circa 3,4 milioni di clienti hanno il de­coder MySky e 2,3 milioni di abbonati usano Sky Go.

Il consiglio di amministra­zione di Sky Italia è composto da Andrea Zappia (ammini­stratore delegato), Jeremy Darroch (presidente), Do­menico Labianca (cfo) e Andrew Griffith. Nell'eser­cizio 2017 gli amministratori hanno ricevuto compensi pari a 2,7 milioni di euro, in lieve crescita rispetto al 2016 (2,65 milioni). Tenuto conto che Darroch è il ceo di Sky plc e Griffith è il coo e cfo di Sky plc, è presumibile che buona parte di questi compensi sia andata ai due manager ita­liani di Sky.

Sky Italia srl chiude esercizio 2017 con ricavi e risultato operativo positivo
Tv8 sta crescendo bene. Ma non ancora abbastanza per avere i conti in equilibrio. La editrice del canale in chiaro di Sky, Nuova società televisiva italiana srl, controllata al 100% da Sky Italian holdings spa, chiude infatti un esercizio 2017 con 9,7 milioni di euro di perdite, che vanno a sommarsi al rosso di 11,36 milioni dell' esercizio 2016. Dal 1° luglio 2016 al 30 giugno 2017 i ricavi di Tv8 sono stati pari a 50 milioni di euro, tutti derivanti dalla raccolta pubblicitaria a cura della concessionaria Sky Media, ed esattamente raddoppiati rispetto ai 25,7 mln del 2016.

I costi, tuttavia, sono ancora a un livello superiore: 62 milioni di euro (erano 42,5 mln nel 2016), di cui 50,6 milioni per acquisizioni di diritti tv da Sky Italia. Che, quindi, da Tv8 ha incassato 50,6 milioni di euro di ricavi nel 2017, rispetto ai 32,7 mln del 2016. D' altronde Sky Italia cede a Tv8 prodotti di alta qualità: film, e poi produzioni come T he Real, Italia' s got talent 2017, Kids got talent 2017, Edicola Fiore, X-Factor 2016, MasterChef 5, Hell' s Kitchen 3, Singing in the car 2, il MotoGp 2016 e 2017 o le partite di calcio di Uefa Europa League. Il risultato operativo di Tv8, quindi, è ancora negativo per 12 milioni di euro, ma migliora rispetto ai -16,7 milioni del 2016. Sky Italian holdings comunque, lo scorso 21 giugno ha provveduto a versare 11,5 milioni di euro in conto capitale a Tv8 per ripianare le perdite.

La Nuova società televisiva italiana ha speso 2,2 milioni di euro in promozione e pubblicità nel 2017, non ha dipendenti, e il suo consiglio di amministrazione è composto dal presidente Andrea Zappia (a.d. di Sky Italia), da Domenico Labianca (cfo di Sky Italia) e da Andrea Scrosati (vicepresidente esecutivo di Sky Italia e responsabile programming). I tre consiglieri hanno un compenso annuo pari a 500 euro ciascuno

Sky Italia srl chiude esercizio 2017 con ricavi e risultato operativo positivo

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :