Magazine Lifestyle

SMELL FESTIVAL DELL’OLFATTO 2013: Oltre i confini della profumeria

Creato il 31 maggio 2013 da Sabinadebartolo


SMELL FESTIVAL DELL’OLFATTO 2013: Oltre i confini della profumeria

Bologna, Smell Festival dell'olfatto 2013.

 Da qualche giorno si è conclusa a Bologna la IV edizione di Smell Festival dell’olfatto, il festival interamente dedicato allo studio e all’esplorazione di profumi e odori, alla profumeria di nicchia e alla presentazione di novità nel settore. Come gli altri anni non sono mancate installazioni fotografiche, laboratori sensoriali per adulti e bambini, workshop e olfazioni guidate. Dal 21 al 26 maggio una serie di incontri sono stati dislocati per la città di Bologna per il “Round smell Festival".  Ogni città ha un suo odore che può e deve essere esplorato.  Questa edizione ha voluto anche dare voce “all’effimero” ( e i profumi, essendo sostanze volatili non possono che essere effimeri ) e alla sua capacità di evocare e di richiamare alla memoria un fatto, un momento, un’immagine del passato che in molti definiscono “effetto Proust”.Questo lato dell’effimero ne rappresenta il suo stesso paradosso: volatile e allo stesso tempo permanente così come può esserlo un ricordo……succede un po’ quello che avviene nella nostra mente quando si compie quello che in psicologia cognitiva viene chiamato effetto priming e cioè quando una parola può far scattare una determinata risposta più o meno attinente, un comportamento, un’altra parola perché è in corso un’associazione mentale a volte inconsapevole. Ok….a questo punto mi fermo qui con le curiosità riguardo a questo aspetto dei profumi e dell’effimero….(non voglio fare la saputella di turno…) e vi racconto un po’ degli incontri seguiti in questi giorni. Il programma è stato molto ricco e anche quest’anno ho dovuto scegliere per argomento passando dall’intervento sugli oli essenziali a quello sulla profumeria del futuro.


SMELL FESTIVAL DELL’OLFATTO 2013: Oltre i confini della profumeria

Marco Valussi - fitoterapeuta.

Per quanto i due interventi possano rappresentare a livello superficiale il passato, quindi la tradizione, e il futuro in realtà il punto d’incontro c’è:  lo scopo di entrambi i contributi era quello di informare sui benefici e quindi sull’attività terapeutica che alcuni profumi, oli, piante possono avere.Il fitoterapeuta Marco Valussi , autore del “Grande manuale di Aromaterapia”, ha spiegato che l’utilizzo olfattivo degli oli è multiforme e non standardizzabile: gli oli possono avere degli effetti  soggettivi e, anche se possono essere utilizzati addirittura in casi di ansia e depressione, è necessario un certo controllo perché ciò che può aiutare una persona può evocare sensazioni spiacevoli ad un’altra. Un odore, un profumo può essere collegato sia ad una esperienza positiva sia negativa e l’onestà del relatore sta proprio nel non presentare la fitoterapia come “la panacea di tutti i mali” e nel dire che gli oli, pur avendo un uso molto antico, servono di accompagnamento a delle terapie mediche. Spesso parlando delle proprietà terapeutiche di una pianta si generalizza pensando che essa possa conservarle in tutte le sue forme ma Valussi fa l’esempio del timo, pianta aromatica usata in cucina, pianta medicinale con potere antinfiammatorio il cui olio invece non lo é. Ci si chiede se gli oli siano puri o meno ma pare che a volte il puro non sia vendibile e non sia sempre allo stato liquido.

SMELL FESTIVAL DELL’OLFATTO 2013: Oltre i confini della profumeria

Jenny Tillotson, Central Saint Martin school of art - London. 

Oltrepassando la “porta del tempo” Jenny Tillotson ricercatrice della Central Saint Martin school of art di Londra e dell’istituto di Biotecnologie di Cambridge esplora il futuro della profumeria orientandosi verso lo Scentsory Design e cioè verso tecnologie indossabili. Traendo ispirazione dal personaggio di “Q” di Star Trek  che indossa abiti che possono migliorare l’umore e da “Brave New World” di Adolf Huxley e dall’organo profumato che viene suonato, la Tillotson  mira alla creazione di profumazioni personali dalle quali trarre beneficio che non interferiscono con l’ambiente circostante perché non invasivi, green e con dosaggi bassi. eScent è la tecnologia brevettata basata su un sistema che eroga in base all’umore e alle sensazioni.

SMELL FESTIVAL DELL’OLFATTO 2013: Oltre i confini della profumeria

Jenny Tillotson.

I suoi progetti – visioni parlano di borse che rilasciano aromi, di cartucce di profumo solido da inserire in gioielli, in abiti, nell’I Pod fino ad arrivare alla realizzazione di un microchip da inserire in capi di abbigliamento, in accessori dotati di aromi personalizzati. Potrebbero essere sviluppate applicazioni per i social network, ad esempio per facebook dove” Like” ha un profumo, e bisogna dire che una tecnologia per I phone esiste già. Si potrebbe pensare anche ad erogazioni di feromoni durante l’individuazione di un partner.  Non tutto ciò di cui stiamo parlando deve essere considerato come fantascientifico dato che in questo settore la ricerca corre molto velocemente basandosi su tecnologie di Affecting  Computing  technology e Galvanic Skin. Esistono già molti brevetti, da testare  un progetto in collaborazione con Avent per usare le profumazioni per il benessere di mamme e bebé e per North Face zaini che emettono menta in grado di migliorare le performance dei corridori.A riprova del fatto che non si parla solo di futuro la stilista Giada Curti per la primavera estate ha fatto sfilare abiti con stampe floreali fatti con tessuti imbevuti in acqua di rose perché come diceva il poeta Pierre Louys Niente al mondo è divino come il profumo delle rose di notte”.Arrivederci all’anno prossimo con Smell Festival.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Nicola Piovani, Sguardi oltre

    Nicola Piovani, Sguardi oltre

    Il 25 gennaio 2013 alle ore 19, presso l’ Atrio Forlanini (Largo Forlanini 1) il Maestro Nicola Piovani, cittadino d’eccezione del Municipio XVI, esprime un... Leggere il seguito

    Da  Simonilla
    CONSIGLI UTILI, CULTURA, EVENTI, LIFESTYLE
  • Caffè Molinari: oltre il caffè

    Caffè Molinari: oltre caffè

    Ciao a tutti!Vorrei parlarvi di caffè, in particolare di una azienda che affonda le sue radici nel secolo 1800 passando per il riconoscimento di Fornitore... Leggere il seguito

    Da  Tiziana Balduini
    LIFESTYLE, PER LEI
  • Festival festival! #parte prima

    Festival festival! #parte prima

    Anche quest'anno è arrivata la passerella del Festival di Cannes...pronte a criticare o amare?!Miss PerfettaPraticamente una bambola di porcellana Nicole Kidman... Leggere il seguito

    Da  Cinzia_ketlin
    MODA E TREND
  • Oltre il reale...l'essenza

    Oltre reale...l'essenza

    Osservare e immaginare, o forse è più giusto dire "vedere oltre". Nessun potere paranormale ovviamente :) solo lasciarsi trasportare dai sensi e utilizzare la... Leggere il seguito

    Da  Rob
    FOTOGRAFIA, LIFESTYLE
  • Guardare oltre

    Guardare oltre

    {Beads and Tricks FossalonArt} C'è una cosa che mi accomuna ad Alberto nella visione del lavoro: amiamo entrambi il lato nascosto degli oggetti, quei piccoli... Leggere il seguito

    Da  Beadsandtricks
    CREAZIONI, HOBBY, LIFESTYLE
  • L'arte oltre ogni aspettativa

    L'arte oltre ogni aspettativa

    Siete appassionati di arte e il collezionismo d'autore è la vostra passione? Allora non vi sareste certo lasciati scappare l'asta battuta il 6 giugno scorso a... Leggere il seguito

    Da  Sigegold
    LIFESTYLE
  • The August Break // Day 28 // SMELL

    August Break SMELL

    Pentax MX // Fuji Superia 200 dishwashed SMELL e come potevo, con un photo prompt del genere, non postare una delle mie dishwashed roses? mi basta guardarla... Leggere il seguito

    Da  Erika
    FOTOGRAFIA, LIFESTYLE