Magazine Musica

Snarky puppy, il ritorno in italia della big band americana

Creato il 03 maggio 2017 da Boxtune

Gli Snarky Puppy sono tornati in Italia per un nuovo e sorprendente tour. La Big Band ha toccato quattro importanti città italiane, riuscendo a riempire interi teatri! Torino, Trento, Pisa e Bologna hanno ospitato i giovani musicisti americani.

Nati nel 2004 all’ Università del North Texas, grazie all’iniziativa del bassista Micheal League, tutt’ora leader, gli Snarky Puppy possono essere considerati l’evoluzione moderna delle big bang swing, che caratterizzavano la scena musicale nella prima metà del XX secolo. Nel corso degli anni si sono esibiti nei più importanti club e jazz festival di tutto il mondo, come al Blue Note di Tokyo o al Melbourne International Jazz Festival Nel 2013, vincono il loro primo Grammy Award con il disco Family DinnerVolume One e nel 2014 il loro secondo Grammy come Miglior Performance R&B, mentre sia nel 2016 che nel 2017 vincono il premiomiglior album strumentale contemporaneo

Gli Snarky Puppy possono essere definiti come un collettivo di 18 musicisti, che si alternano sui palchi di tutto il mondo. Spesso si esibiscono con ospiti di fama mondiale, come i Banda Magda o Lucy Woodward.

I concerti degli Snarky Puppy sono un’esperienza a cui tutti i musicisti e musicofoli devono assistere almeno una volta nella loro vita! Il loro sound trascina l’ascoltatore verso nuove esperienze sensoriali. Fusion, jazz, musica sperimentale, ritmi etnici sono solo alcune delle sfaccettature che rendono la musica degli Snarky Puppy unica.

Le note del flauto traverso aprono, insieme al pianoforte, il concerto al Teatro Condordia di Venaria Reale. Le percussioni latine, che ricordano i ritmi del flamenco, accompagnano la sezione dei fiati. Chiudendo gli occhi sembra quasi di vedere le note scorrere nella nostra mente.

I suoni dell’organo Hammond introducono Tarova, brano dell’abum Culcha Vulcha, che ricorda il sound fusion tipico delle band degli anni ’80, come Cassiopea o Chick Corea.

Notevoli sono le linee percussive di Larnell Lewis e Marcelo Woloski, che hanno lasciato gli spettatori senza fiato con un impressionante assolo.

Se siete nostalgici del sound tipico delle big band, ma amate anche il jazz moderno, gli Snarky Puppy sono la band che fa per voi.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog