Magazine

Solo al cinema: 5 film in uscita a settembre

Creato il 02 settembre 2023 da Gliscrittori
Solo al cinema: 5 film in uscita a settembre

Cinema Di Stefania Bergo. A settembre nelle sale Io capitano di Matteo Garrone, che racconta l'odissea dei migranti, e il terzo film di Branagh tratto da un romanzo di Agatha Christie.

Anche se non siamo ancora pronti, finite le vacanze si rientra nella solita routine. Fortunatamente il cinema ci offre qualche ora di evasione con la sua magia.
Questo mese ci regala molti film italiani, come Il più bel secolo della mia vita, con Sergio Castellitto, Nata per me, la storia vera di Luca Trapanese e Alba, e Io capitano di Matteo Garrone, un film ispirato ai drammatici racconti dei migranti che attraversano il deserto prima e il mare poi.
Tra i film internazionali, il terzo film di Kenneth Branagh tratto da un romanzo di Agatha Christie, Assassinio a Venezia, e Asteroid City con Scarlett Johansson.
Che dire... Buona visione #soloalcinema!
IL PIÙ BEL SECOLO DELLA MIA VITA

IL PIÙ BEL SECOLO DELLA MIA VITA

In uscita il 7 settembre
Commedia - Italia, 2023
Regia di Alessandro Bardani
Con Sergio Castellitto, Valerio Lundini, Carla Signoris, Antonio Zavatteri, Elena Lander
La coppia Castellitto-Lundini è perfettamente complementare in un film che sa prendere le giuste misure. Chi è mia madre? In Italia se lo chiedono 400.000 persone che non possono avere risposta.
Un'assurda legge impedisce a Giovanni, figlio non riconosciuto alla nascita, di sapere l'identità dei suoi genitori biologici prima del compimento del suo centesimo anno di età. Per riuscire ad attirare l'opinione pubblica, la sua unica speranza è ottenere la complicità di Gustavo, unico centenario non riconosciuto alla nascita in vita. Il solo che avrebbe il diritto di avvalersi di questa normativa ma che sembra non aver alcun interesse a farlo.
Il più bel secolo della mia vita racconta l'incontro tra un centenario proiettato nel futuro e un giovane ancorato al passato e della loro inaspettata amicizia.


Io capitano, il nuovo film di Matteo Garrone: un'odissea contemporanea, il viaggio che ogni migrante affronta per giungere in Europa

Io capitano Drammatico - Italia, Belgio, 2023
Regia di Matteo Garrone
Con Seydou Sarr, Moustapha Fall, Issaka Sawagodo, Hichem Yacoubi, Doodou Sagna
Distribuzione 01 Distribution
In uscita il 7 settembre
Odissea contemporanea di due ragazzi africani che partono da Dakar spinti dal sogno di raggiungere l’Europa e invece conosceranno l’orrore dei centri di detenzione e i pericoli dell’attraversamento del Mediterraneo con una carretta del mare.
La sinossi di Io capitano lo descrive come «una fiaba omerica che racconta il viaggio avventuroso di due giovani, Seydou e Moussa, che lasciano Dakar per raggiungere l’Europa. Un’Odissea contemporanea attraverso le insidie del deserto, i pericoli del mare e le ambiguità dell’essere umano». È il nuovo film di Matteo Garrone, una coproduzione italo-belga girata per 13 settimane fra Africa ed Europa. Tratto dai racconti di molti immigrati che hanno fatto lo stesso percorso, nasce da un'idea del regista sceneggiata insieme a Massimo Gaudioso, Andrea Tagliaferri e a Massimo Ceccherini, che già aveva affiancato Garrone alla scrittura di Pinocchio. A dirigere la fotografia non troviamo il solito Luca Bigazzi, bensì l'abituale collaboratore di Sollima e dei D'Innocenzo: Paolo Carnera. Recensione di Andrea Fornasiero




ASSASSINIO A VENEZIA

ASSASSINIO A VENEZIA

In uscita il 14 settembre
Drammatico - USA, 2023
Regia di Kenneth Branagh
Con Kelly Reilly, Kenneth Branagh, Michelle Yeoh, Kyle Allen, Jamie Dornan
Basato sul romanzo Poirot e la strage degli innocenti, è il terzo film di Branagh tratto da Agatha Christie.
Ambientato nell'inquietante Venezia del secondo dopoguerra, alla vigilia di Ognissanti, Assassinio a Venezia è un terrificante mistero che vede il ritorno del celebre investigatore Hercule Poirot. Ormai in pensione e in esilio volontario nella città più affascinante del mondo, Poirot partecipa con riluttanza a una seduta spiritica in un palazzo decadente e spettrale. Quando uno degli ospiti viene assassinato, il detective si ritrova in un mondo sinistro di ombre e segreti.
Assassinio a Venezia, che riunisce molti dei filmmaker di Assassinio sull'Orient Express del 2017 e Assassinio sul Nilo del 2022, è diretto da Kenneth Branagh con una sceneggiatura del candidato all'Oscar® Michael Green (Logan - The Wolverine) basata sul romanzo di Agatha Christie Poirot e la strage degli innocenti. Il film è prodotto da Kenneth Branagh, Judy Hofflund, Ridley Scott e Simon Kinberg, mentre Louise Killin, James Prichard e Mark Gordon sono i produttori esecutivi.
Gli indimenticabili personaggi del film sono interpretati da un cast brillante che include Kenneth Branagh, Kyle Allen, Camille Cottin, Jamie Dornan, Tina Fey, Jude Hill, Ali Khan, Emma Laird, Kelly Reilly, Riccardo Scamarcio e la recente vincitrice del premio Oscar Michelle Yeoh.

ASTEROID CITY

ASTEROID CITY

In uscita il 28 settembre
Commedia | Sentimentale - USA, 2023
Regia di Wes Anderson
Con Jason Schwartzman, Scarlett Johansson, Tom Hanks, Jeffrey Wright, Tilda Swinton
Wes Anderson si rivela e rivela la sua condizione di artista, affrontando di petto le sue paure e i tormenti della creazione. Un raduno astronomico nel deserto è l'occasione per ragazzi e famiglie di intrecciare le proprie esperienze.
Come Nathan Zuckerman (Il fantasma esce di scena), Wes Anderson ha perso la magia. Tanto meglio, perché quella impotenza creatrice diventa il magnifico soggetto di Asteroid City. Un film sul deserto del nostro scontento che comincia con un guasto. Un’auto in panne nel mezzo di nowhere, una città cratere, un enorme buco con cui autore, film e personaggi dovranno fare i conti e comporre, (ri)comporsi. Al contrario dell’effervescente French Dispatch, che saturava i piani nel tentativo di combattere l’assenza di appigli drammatici e tematici, Asteroid City fa corpo col vuoto. Se Wes Anderson ha sempre gestito la miniatura dei grandi spazi (Il treno per il Darjeeling, Moonrise Kingdom, Grand Budapest Hotel), questo deserto da cartoon è uno spazio troppo grande per lui, impossibile da governare. È un ‘trucco’ alieno in tre atti che confronta i suoi eroi col vuoto interiore per riaffermare meglio il potere delle storie. Mai come oggi, il regista si è rivelato e ha rivelato la sua condizione di artista. La nuova frontiera di Wes Anderson è assumere finalmente la sua ossessione, la perfetta fotogenia della sua ossessione, è affrontare di petto le sue paure, i limiti della sua arte e i tormenti della creazione. Recensione di Marzia Gandolfi

NATA PER TE

NATA PER TE

In uscita il 28 settembre
Drammatico - Italia, 2023
Regia di Fabio Mollo
Con Pierluigi Gigante, Barbora Bobulova, Teresa Saponangelo, Iaia Forte, Antonia Truppo
Il film ispirato alla fantastica storia di Luca Trapanese raccontata nell'opera letteraria omonima.
La storia di Luca e Alba: un uomo e una bambina che hanno disperatamente bisogno l'uno dell'altra, anche se il mondo intorno a loro non sembra ancora pronto a vederli insieme. Il tribunale di Napoli è alla ricerca di una famiglia per Alba, che ha la sindrome di down e, appena nata, è stata abbandonata in ospedale. Luca, single, omosessuale, cattolico, da sempre mosso da un forte desiderio di paternità, lotta per ottenere l'affidamento di Alba. Quante famiglie "tradizionali" devono dire di no prima che Luca possa essere preso in considerazione? Può una bambina rifiutata dal mondo diventare il premio di una vita?

Credits: www.mymovies.it


Stefania Bergo


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog