Magazine Psicologia

Sono innamorato, lei mi vuole ma è fidanzata

Da Adriano Rossi @AdrianodiR

Sono 2 anni abbondanti che al lavoro ho conosciuto una ragazza (quasi mia coetanea) che convive e ha un figlio minorenne.
Poco per volta abbiamo fatto amicizia e abbiamo cominciato a parlare di cose personali; poi è successo un problema, io mi sono innamorato perdutamente ma non gli ho mai detto niente, l'ho tenuto solo per me per non causare problemi.
Il giorno del suo compleanno gli sono stati recapitati a casa un mazzo di fiori e lei era convintissima che sono stato io, anche se io ho negato perchè effettivamente non sono stato io.
Per un certo periodo mi evitava, come fanno i bambini (cambiare strada per non incontrarmi; parlare con altri colleghi chiedendo al nostro capo di non voler più lavorare con me).
Dopo qualche mese,per un motivo di lavoro, abbiamo dovuto per forza lavorare a contatto e lei mi ha detto: Perchè con le altre parli e con me no?
Io ci sono rimasto male perchè era lei che non mi parlava più.
Abbiamo ricominciato a parlare come prima,lei mi ha chiesto scusa e io le ho accettate ridendo.
Proprio in questi giorni,lei ha cominciato un approccio un po strano,caffè inseme,appena poteva si avvicinava a me per parlare, ma guardandola negli occhi, sembrava che volesse che gli dicessi altro ..... ma io zero ( pur avendo il cuore a 1000 nel vedere due occhi fantastici).
L'altra sera è successa l'apocalisse, sul lavoro ci sono altre donne ed io cerco di fare il simpatico con tutte perchè sono molto socievole, lei ha visto che parlavo con un'altra ragazza e lei ha fatto una scenata di gelosia plateale. Altri amici mi hanno detto che lei ha cercato di parlare con la nostra collega (gelosia).
Lei continua a litigare con il suo ragazzo e con i colleghi non parla di lui ma soltanto di me.
Come mi devo comportare, non capisco come mi devo comporta, datemi dei consigli, grazie.

da: Flender76


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines