Magazine Per Lei

Sono tutti Mr. Big

Creato il 26 maggio 2019 da Annachiatto @AnnaChiatto
26 maggio 2019

Per colpa di una serie televisiva, le quasi quarantenni della mia generazione sono cresciute nella convinzione che da qualche parte nel mondo esista Mr. Big.

Sto parlando, per i pochi che non conoscono l’argomento, di Sex and the city, e di quattro protagoniste che ci raccontavano della ricerca dell’amore e l’uomo perfetto, delle relazioni amorose, e catalogavano gli uomini in diverse categorie in un archivio sentimentale che sembrava non finire mai.

Colpevoli gli autori geniali di questo programma, abbiamo tutte cercato e sperato che anche per noi arrivasse lui: Mr Big.

Lo scapolo d’oro, l’uomo d’affari potente ma autistico in amore, che scappava dalle relazione, e che capitolava solo dopo anni di tira e molla (con noi! Perché CON ME SARÀ DIVERSO) lacrime, e che nel frattempo si fidanzava con quella giusta per poi tornare da Carrie, una donna indipendente, forte e auto ironica che poi alla fine se lo sposa (noi ovviamente siamo Carrie… lo avete capito no!?).

Abbiamo sostituito il principe azzurro con lui e oggi quando incontriamo un uomo oltre quarantenne, vestito bene, ambizioso, e con un minimo di fascino solo perché azzecca le frasi giuste al momento giusto, o perché ci apre la portiera dell auto, pensiamo di averlo incontrato!

Ad un certo punto il destino e il caso ci mettono lo zampino e prima o poi incontri il tuoBig, quello che credi essere l’uomo per te, fatto apposta per te. Quindi, come Carrie, indossi la tuta, perché non importa che tu sia leone o gazzella l’importante è che cominci a correre, anzi a rincorrerlo su e giù, qua e là. Non importa quanto sarai veloce, tutti iBigsono imprendibili.

L’aspetto positivo è che con tutto questo correre tu perderai qualche chilo. Ci saranno anche dei momenti in cui penserai di averlo acchiappato, perché ogni tantoBig concede delle pause in cui potrebbe addirittura dirti che vorrebbe portarti sulla luna. È una bufala. Non appena gli avrai concesso il vantaggio lui ne approfitterà e ti ridarà il distacco. Lui non si prenderà mai cura di te e dovrai soltanto chiamare l’analista.

La verità è che non solo Big non esiste ma che tutto sommato inciampare in lui non è tutto ‘sto carnevale di Rio: la maggior parte delle volte ci troviamo di fronte a chi sembra un uomo risolto e che abbia il sopravvento nel rapporto di coppia ma che in realtà emotivamente è un relitto. Un relitto sconvolto dalla tempesta delle emozioni e dei sentimenti.

E allora ricominci a correre ma nella direzione opposta a gambe levate!

Sono tutti Mr. Big


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine