Magazine Cultura

"split" di m.night shyamalan

Creato il 01 febbraio 2017 da Fabrizio64

Il regista de “Il sesto senso” M. Night Shyamalan è tornato nelle sale con un thriller per “menti forti”, “Split”. La passione di Shyamalan per la vivisezione psichiatrica e l’analisi introspettiva di personalità malate si riverbera anche in questa particolare e coinvolgente pellicola. Lo spettatore rimane incollato alla sedia, non molla mai, non si distrae. Una narrazione claustrofobica, angosciante, ritmata da sonorità musicali metalliche (di West Dylan Thordson), che mantiene il pubblico in una costante stato di ansia, in una permanente allerta. Ventitré identità. Ventitré personalità. Una stessa persona. La mente domina il corpo e le ventitré diverse menti fanno mutare la stessa fisicità di Kevin, interpretato da un funambolico James McAvoy. L’attore scozzese da movimento e mimica a ventitré diverse espressioni del viso e a ventitré diversi modi di atteggiare il proprio corpo. Una stessa psiche e multiformi corporeità, multiformi corporeità e una stessa psiche, per giungere alla ventiquattresima identità: la bestia.

Fabrizio Giulimondi

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :