Magazine Informazione regionale

Stage/tirocini curriculari presso il comune di perugia

Creato il 14 novembre 2019 da Goodmorningumbria @goodmrnngumbria
STAGE/TIROCINI CURRICULARI PRESSO IL COMUNE DI PERUGIA

Francesca Renda

ORDINE  DEL GIORNO DELLA CONSIGLIERA RENDA (BLU)

È stato presentato questa mattina dalla consigliera del gruppo Blu Francesca Vittoria Renda l’ordine del giorno con il quale si chiede all’amministrazione di valutare l’opportunità di attivare degli stage/tirocini curriculari nei gruppi consiliari esistenti nel Comune di Perugia.
“Offrire ai giovani la possibilità di formarsi con un periodo di tirocinio presso i gruppi consiliari –spiega la proponente- darebbe loro l’opportunità di capire meglio come funziona l’istituzione comunale e di essere a stretto contatto con le novità politiche cittadine, trovandosi, peraltro, in un ambiente stimolante e dinamico. In questo modo –conclude Renda- si potrebbero riavvicinare i giovani alla politica e alle istituzioni, in maniera consapevole.”
Di seguito il testo integrale dell’ordine del giorno:
Oggetto: Stage/tirocini curriculari presso il Comune di Perugia.
PREMESSO:
che tutte le attività di stage/tirocinio curriculare sono disciplinate dal Decreto Ministeriale n° 142/1998;
che lo stage/tirocinio curriculare è rivolto ai giovani frequentanti un percorso di istruzione o formazione e finalizzato ad integrare l’apprendimento con un’esperienza di lavoro;
che questo tipo di stage/tirocinio è disciplinato dai Regolamenti di istituto o di Ateneo ed è promosso da scuole, università o enti di formazione accreditati;
che obiettivo preminente dell’attività di stage è quello di agevolare le scelte professionali
degli allievi mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro;
EVIDENZIATO:
che l’Amministrazione Comunale di Perugia già interviene nel percorso formativo dei
cittadini promuovendo o favorendo lo svolgimento di esperienze di alternanza studio e
lavoro nell’ambito di processi educativi istituzionali in attuazione delle normative sulle
politiche attive del lavoro;
che il processo di stage richiede l’incontro di tre soggetti: il tirocinante, l’ente ospitante
(nella fattispecie il Comune di Perugia) e l’ente promotore;
che l’ente promotore stipula con l’ente ospitante una Convenzione nella quale vengono
descritte le modalità di svolgimento dello stage stesso e svolge, in seguito, funzioni di
assistenza e garanzia;
che l’ente promotore allega alla Convenzione un progetto formativo che contiene
indicazioni sulla durata del tirocinio, l’orario di lavoro, la posizione assicurativa, obblighi e impegni del tirocinante;
che durante il periodo presso l’ente ospitante il tirocinante viene seguito principalmente da un “tutor didattico” che si occupa di seguire passo per passo lo sviluppo dell’esperienza del medesimo;
CONSIDERATO:
che l’attività di tirocinio formativo e di orientamento non costituisce rapporto di lavoro;
che sono a carico dell’Istituto scolastico le assicurazioni per gli infortuni sul lavoro e per la responsabilità civile, oltre all’obbligo di adempiere alle comunicazioni di rito ai competenti uffici, senza aggravio di costi per l’Ente ospitante;

che oggi assistiamo ad una profonda disaffezione dei giovani nei confronti delle istituzioni, ed in particolare dell’istituzione politica;
che se si offrisse agli stagisti la possibilità di formarsi presso i gruppi consiliari esistenti, gli stessi avrebbero l’opportunità di capire meglio come funziona l’istituzione comunale e in particolare il Comune di Perugia, di essere a stretto contatto con le novità politiche cittadine e di trovarsi in un ambiente stimolante;
IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA:
a valutare l’opportunità di attivare degli stage/tirocini curriculari nei gruppi consiliari
esistenti nel Comune di Perugia.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog