Magazine Informazione regionale

STRADELLA (pv). Pisani (IO): "Se deve essere autonomia, che sia autonomia vera"

Creato il 27 ottobre 2017 da Agipapress
STRADELLA (pv). Pisani (IO): deve essere autonomia, autonomia vera STRADELLA (pv). Una consultazione referendaria dall'esito negativo in Lombardia. Nella riflessioni del segretario politico di Identità Oltrepò Roberto Pisani c'è amarezza per l'esito del voto di domenica.
"Innanzitutto balza all'occhio il 38,5 % , percentuale dei votanti, che è da ritenere piuttosto negativa. In una consultazione che vedeva schierato praticamente tutto il Consiglio Regionale da noi eletto (Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d'Italia Lombardia, M5S e parte del PD, era lecito aspettarsi un'affluenza maggiore in appoggio al sì. Le cause principali potrebbero essere lo scarso coinvolgimento e la sfiducia sempre più crescente degli elettori verso le istituzioni e i loro strumenti e, come denunciato subito da Identità Oltrepò, un quesito poco chiaro che lasciava troppo spazio interpretativo all'attuale e alla prossima amministrazione regionale".
C'è però aspettativa che il tavolo di confronto con il governo preannunciato da Maroni possa dare frutti importanti. E che tenga in considerazioni le spinte dei movimenti autonomisti lombardi fra cui rientra anche Identità Oltrepò.
"Ora il pallino delle trattative col Governo centrale passa nelle mani di Roberto Maroni che, come Governatore della Lombardia, ha già dichiarato di voler costituire un tavolo di lavoro al quale è stato invitato anche colui che dovrebbe essere il suo avversario alle prossime consultazioni regionale, Giorgio Gori - prosegue Pisani -. Ebbene noi chiediamo a questo gruppo di tenere presenti le istanze di tutti quei movimenti autonomisti lombardi, tra cui Identità Oltrepò, per avere le giuste attenzioni e il giusto riconoscimento che ci eviterebbe il passaggio da un centralismo romano a un centralismo milanese. Chiediamo pertanto che vengano coinvolte ed ascoltate le forze autonomiste territoriali, che vengano recepite le loro istanze e che come primo passo si riveda la scellerata riforma Delrio che ha limitato ogni forma di autonomia locale e di microfunzione, abolendo sulla carta le province ma di fatto togliendo loro solo le risorse economiche, lasciandone invariate le competenze ed impedendo ai cittadini di eleggere i loro rappresentanti in seno ad esse.
Se autonomia deve essere, che sia autonomia vera di tutti i territori" conclude il segretario politico di Identità Oltrepò
(mpa)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :