Magazine Attualità

Strage in Svizzera, a Daillon un uomo ubriaco uccide tre persone con un fucile d'assalto

Creato il 03 gennaio 2013 da Webnewsman @lenews1

Strage in Svizzera, a Daillon un uomo ubriaco uccide tre persone con un fucile d'assalto

Ieri sera nel villaggio svizzero di Daillon un uomo ha ucciso tre persone. Per arrestare il responsabile della strage in Svizzera la polizia ha dovuto prima ferirlo. L'uomo, che aveva bevuto molto,  ha utilizzato un fucile d'assalto per la strage, solo lo scontro a fuoco con la polizia ha potuto fermare il folle.

La polizia è stata avvisata alle 20.50 ieri sera, è intervenuta prontamente per impedire che aumentassero morti e feriti. Le autorità svizzere hanno dichiarato: “Mercoledì sera verso le 20:50, la centrale della polizia cantonale è stata messa in allerta per la presenza di un individuo che stava sparando sui passanti a Daillon“ nella telefonata si faceva riferimento a ”numerose persone ferite che giacevano a terra”. Le forze dell'ordine attraverso il portavoce Jean-Marie Bornet hanno reso noto che: “C’è stato uno scontro a fuoco. L’uomo è stato colpito e ferito e poi trasportato in ospedale”. Nessun polizziotto è rimasto ferito dallo scontro a fuoco.

Il killer, responsabile della strage svizzera di Daillon, sarebbe un uomo di trent'anni, che aveva passato la sera in un ristorante. Secondo il proprietario del ristorante l'uomo avrebbe bevuto molto. Tant'è che pare che al momento della sparatoria fosse ubriaco.

Giallo anche sull'arma utilizzata: un fucile da assalto. Quest' arma è in dotazione all'esercito svizzero ed è un mitragliatore che tutti i soldati sono autorizzati a tenere in casa. Dalle ultime notizie online sulla strage svizzera chi ha sparato potrebbe essere l'ex marito di una cameriera del ristorante.

 Nel video tratto da euronews e pubblicato su Youtube l'estratto della notizia sulla strage in Svizzera.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazine