Magazine Cultura

Sull’amicizia

Creato il 02 aprile 2016 da Rory

edited

Miei cari,

oggi piccola riflessione sull’amicizia. A breve si sposerà la mia cara amica Mara (di cui avevo già parlato in questa sede, magari vi linkerò il post che è un po’ vecchiotto) e sono stata davvero felice nel sapere che lei e il suo Fabio (anche lui mio amico e compagno di fede Juventina) abbiano deciso di fare questo bellissimo e importante passo.

Mara fu la prima a sorridermi in quarta ginnasio, sedici anni fa. Ricordo ancora quando mi raccontò che aveva conosciuto Fabio a un corso di inglese, all’inizio erano amici e poi iniziarono a uscire tempo dopo. Lui mi fu subito simpatico, suonava il basso in un gruppo che non era niente male, li ascoltavo spesso ai tempi di Myspace.

Il tempo purtroppo ci separa, ci fa perdere delle amicizie che credevamo fraterne, talvolta ci fa allontanare, altre ci fa riavvicinare, fa un po’ ciò che gli pare insomma. E’ triste pensare agli amici del passato, a quelli che ci avevano giurato amicizia eterna e che poi hanno finito col voltarci le spalle presi dai mille impegni della vita, preferendo fare comunella con persone che gli parlavano dietro fino al giorno prima (storia vera ma so che è capitato anche a chi legge). E’ molto triste, mi fa sentire molto sola. Se però ci pensiamo bene, gente del genere è veramente meglio perderla che trovarla.

D’altra parte, di questi tempi mantenere i rapporti è diventato molto più facile. C’è Facebook, Twitter, Whatsapp, varie ed eventuali, un messaggino insomma non lo si nega a nessuno, credo che tra una cosa e l’altra anche il Papa trovi il tempo di mandarne qualcuno alla sua famiglia. Insomma, tutto sta nel volerlo, come al solito. Penso che la lontananza ci faccia capire realmente chi è importante per noi e conseguenzialmente, se noi siamo importanti per gli altri. E quando capiamo che non lo siamo, per un motivo o per l’altro, è indubbiamente triste ma come dicevo prima, non deve farci abbattere. Se abbiamo mal riposto speranze in un’amicizia, non significa che il futuro non ne tenga in serbo per noi una migliore, chi lo sa.

Tutto questo per dire grazie  a Mara che mi sopporta da tanti anni e mi vuole bene e grazie anche alle false amicizie per avermi fatto capire tante cose.



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines