Magazine Africa

Tanzania: è un"no" certo a singoli e Ong di presentare ricorsi alla Corte africana per i diritti umani

Creato il 03 dicembre 2019 da Marianna06

Tanzania: un

Il governo della Tanzania ha ritirato il diritto per i singoli e le Ong di presentare direttamente ricorsi contro contro le autorità di Dodoma presso la Corte africana per i diritti umani e dei popoli, con sede ad Arusha. È quanto denunciato dall’organizzazione Amnesty International, secondo cui il provvedimento priverà le persone e le Ong in Tanzania di uno strumento “vitale” per la giustizia in un paese il cui sistema giudiziario è “profondamente imperfetto”. Secondo Amnesty, la decisione impedirà in particolare agli individui e alle Ong presenti nel paese di rivolgersi direttamente al tribunale per denunciare le violazioni dei diritti umani. “Questa è un'altra prova della crescente ostilità del governo della Tanzania nei confronti dei difensori dei diritti umani. (La decisione) mina l'autorità e la legittimità della Corte africana e rappresenta un vero e proprio tradimento degli sforzi fatti in Africa per istituire organismi regionali forti e credibili a difesa dei diritti umani”, ha dichiarato Japhet Biegon, coordinatore per l'Africa di Amnesty International (Fonte Agenzia Nova)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog