Magazine Italiani nel Mondo

Thailandia, un anno di lutto nazionale

Creato il 14 ottobre 2016 da Italianoabangkok @BeingAndrea

Thailandia, un anno di lutto nazionale

Re Bhumibol Adulyadej

Thailandia, un anno di lutto nazionale

Con queste parole il Primo Ministro Prayuth in un discorso a reti unificate ieri, 13 ottobre 2016, dopo un conciso messaggio ufficiale, ha concluso il suo discorso con cui ha comunicato ai tailandesi la notizia della scomparsa poco prima delle 4 del pomeriggio (orario tailandese) dell’88enne sovrano Rama IX.
Il nuovo Re, il principe ereditario Maha Vajiralongkorn, unico figlio maschio di Re Bhumibol Adulyadej, oramai 64 enne e nominato successore al trono già nel lontano 1972, verrà incoronato dopo un periodo di lutto (la data e le tempistiche non sono state ancora comunicate).

Durante lo stesso discorso, il Generale Prayut ha proclamato un anno di lutto nazionale.

Per noi occidentali questo sembra incredibile. Non credo di essere capace di spiegare a parole quello che i miei amici stanno provando in questo momento. Per molti di loro non è morto solamente il loro Re – 70 anni di regno implica che sia l’unico Re che hanno mai conosciuto. È come se fosse morto il loro papà!
Nonostante viva qui da tanti anni non mi capacitavo fino a ieri dell’impatto emotivo di questa morte sulla gente comune.

Non sarà così per tutti. Ci saranno le eccezioni e di sicuro Bangkok non è la Thailandia.

Ma cosa significa un anno di lutto in pratica?

Thailandia, un anno di lutto nazionale

  • Tutti i funzionari pubblici si vestiranno di nero per un anno.
    L’invito a indossare abbigliamento analogo è esteso a tutta la cittadinanza anche se non sarà obbligatorio. Oggi questa richiesta ha riscosso larga adesione da parte della popolazione e ha coinvolto anche noi occidentali che viviamo qui.
  • Per un mese le bandiere saranno tutte esposte a mezz’asta in segno di lutto.
  • Tutto ciò che è divertimento e intrattenimento deve essere “attenuato” per un mese.
    Tutte le emittenti televisive non potranno trasmettere nulla che non riguardi il Re o la Famiglia Reale. Notiziari e trasmissioni saranno un ininterrotto documentario sul Re.
    Già ieri sera diversi locali di Bangkok erano chiusi al pubblico e da oggi tutte le discoteche e i locali di intrattenimento potranno  decidere di rimanere aperti ma senza avere spettacoli o musica.

Diversi i locali che hanno già annunciato la chiusura - compresi diversi cinema. Vale per tanto la regola generale di telefonare prima per avere conferma di orari e eventuale chiusura.
Questo è quello che si sa ad oggi ma è possibile/probabile che vengano prese altre misure restrittive come il divieto di vendita della bevande alcoliche, cosa comune qui anche in occasione di altri eventi, religiosi (domani Wan Ok Phansa fine della quaresima niente alcolici) e politici.

E per i turisti?

Mi preme sottolineare che si tratta di un periodo davvero molto delicato per la Thailandia e la prima cosa da tenere in considerazione è il RISPETTO.

Nessuno vi chiederà o si aspetterà che i turisti vestano completamente in nero ma di certo è richiesta particolare attenzione al decoro: evitare colori sgargianti e “nudità” sono atteggiamenti caldamente raccomandati. Niente spalle scoperte, niente decolté vertiginosi o minigonne davvero mini.
Ricordate per di più che qui è in vigore una dura legge di Lesa Maestà! Trattenetevi dall’esprimere qualsiasi giudizio.
Centri commerciali, ristoranti, spiagge, mezzi di trasporto e monumenti funzioneranno regolarmente anche se sono possibili disagi. Il Grand Palace e molti templi sia di Bangkok che del resto del paese ospiteranno cerimonie commemorative e di preghiera per cui ritardi o chiusure sono comunque possibili.
Le notizie si susseguono di continuo e al momento non si hanno informazioni dettagliate su come si svolgeranno i funerali.
In attesa che venga costruito il tempio dove verranno celebrati i funerali (secondo tradizione) la salma di Sua Maestà Re Bhumibol Adulyadej verrà trasportata al Grand Palace. È facile prevedere caos e folla. Il trasferimento al Grand Palace è previsto per questo pomeriggio (ore 16 tailandesi) e già da ieri tutte le strade attorno a Wat Pho e Wat Phra Kew sono chiuse al traffico con gente in attesa del passaggio del Re. Siamo tutti in attesa di sapere tempi e luoghi.
Chi fosse diretto a Koh Phangan per il Full Moon Party del 17 Ottobre sappia che è stato annullato
Nei prossimi giorni di sicuro si avranno maggiori informazioni.

Thailandia, un anno di lutto nazionale
Nessuno muore sulla terra finchè vive nel cuore
di chi resta.

Immagni prese dal web (The Nation)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog