Magazine Lifestyle

The Ferragnez: una favola 2.0

Creato il 02 settembre 2018 da Gretamiliani

The Ferragnez: una favola 2.0

Che non sarebbe stato un matrimonio convenzionale era scontato: Poi l'annuncio della gravidanza, dopo alcuni rumors, e la nascita di Leone, il Royal baby di Instagram, che già dalla prima foto ufficiale con mamma e papà si è guadagnato oltre 3 milioni di like. Era nota la location, così come il fatto che il ricevimento sarebbe stato In successione abbiamo partecipato - perché È stata una sorpresa lei, trucco leggero, acconciatura elegante e un abito che forse nessuno si aspettava, ma che a ben pensarci Chiara Ferragni e Fedez hanno detto Sì a Noto, Sicilia, e lo hanno fatto nell'unico modo in cui potevano: in grande stile! i Ferragnez ci hanno abituati da subito a stravaganze e gesti plateali. Basti pensare ai 30 anni di Chiara, che per l'occasione ha prenotato un Frecciarossa e ha festeggiato per 3 giorni tra Venezia e Verona. O alla proposta di matrimonio, arrivata alla fine di un concerto di Fedez e J-Ax all'arena di Verona di fronte a migliaia di persone.
Se il buongiorno si vede dal mattino...
in stile Coachella e molto "Ferragnez". Quello che sarebbe accaduto in mezzo, invece, ha portato tutta Italia e non solo a passare il primo sabato di settembre incollata di fronte agli schermi degli smartphone.
ci avevano promesso un matrimonio social e così è stato -: alla cena di prova, immersi tra le rose rosse, abbagliati dall'abito da cocktail firmato Prada di Chiara e le lacrime copiose degli invitati durante i discorsi di familiari e amici; alla preparazione della cerimonia, in un clima di festa, amore e commozione; al fatidico Sì, degno di una favola moderna; infine al ricevimento, prima in una grotta illuminata da migliaia di luci (Alessandra Grillo i miei complimenti, sei un portento!), tra fiori pastello e tre cambi d'abito, poi in un parco giochi con tanto di ruota panoramica, giostre e fuochi d'artificio.
È stata una sorpresa lui, in un Versace blu abbinato a mamma e papà, affatto tamarro, ed emozionato come un bambino - che sotto ai tatuaggi ci fosse un tenerone era noto -. è perfettamente in stile Ferragni: di classe, semplice a prima vista ma elaborato nei ricami del corpino, e con quel tocco sbarazzino, con le gambe chilometriche che si intravedevano sotto mari di tulle e organza.

The Ferragnez: una favola 2.0

The Ferragnez: una favola 2.0

The Ferragnez: una favola 2.0

The Ferragnez: una favola 2.0

The Ferragnez: una favola 2.0

The Ferragnez: una favola 2.0

Perché è così brava e insuperabile Chiara Ferragni? Qual è l'ennesima lezione magistrale impartita ai sedicenti esperti di marketing e alle malelingue del giornalismo?

E mentre i soliti acidi e rosiconi sparano veleno (per topic, Dicevano che sarebbe durata qualche mese, quella Chiara Ferragni di Cremona, dopodiché si sarebbero dimenticati tutti di lei.

  • non accontentarti di un abito da matrimonio e nemmeno di un Dior qualunque, se puoi avere Maria Grazia Chiuri che disegna per te un modello Haute Couture - scarpe comprese -;
  • non accontentarti di un'orchestra quando puoi avere Fedez e Giusy Ferreri che ti regalano un concerto privato;
  • e anche non farti bastare una chiesa e un hotel o agriturismo che sia, quando puoi avere un'intera città dove festeggiare - e che ti festeggia -;
  • anche sugli alberi e sulle palme crescono i fiori: a tonnellate, rosa, gialli e bianchi, in tinta pastello;
  • non obbligare le damigelle a conciarsi per le feste, perché ti vogliono bene, meritano il loro Alberta Ferretti su misura e, soprattutto, se tu sei bella e dolce come una dea, nessuno potrà oscurarti;
  • non c'è bisogno di paragonare il proprio matrimonio al Royal Wedding, perché l'autoironia, i sorrisi aperti e la gioia sui volti di tutti ti hanno già fatto vincere (ma comunque le mascotte, i pupazzi personalizzati e il servito con la propria faccia sono duri da battere!);
  • dopo un treno, avere un aereo privato era il minimo!
  • e l'ultima, la più importante: i soldi non faranno la felicità, ma permettono di realizzare il matrimonio non dell'anno, ma del secolo, e sapere che quei soldi te li sei sudati dal primo all'ultimo, senza mai scendere a compromessi, rimanendo te stessa e focalizzata sull'obiettivo (questo vale per entrambi) non ha prezzo!

ndr), io sono con occhi e naso puntati su Instagram, in attesa di immergermi nel Giorno Dopo Il Grande Giorno, terzo e ultimo di festeggiamenti.
E invece lei, ancora una volta, ha trovato il modo di farsi ricordare e questa volta per sempre.

The Ferragnez: una favola 2.0


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog