Magazine Serie TV

“The Originals 2”: Joseph Morgan anticipa più flashback, grandi lotte

Creato il 30 settembre 2014 da Linda93

Quando ritroveremo Klaus nella seconda stagione di “The Originals”, in seguito agli eventi dello scorso finale l’ibrido avrà voglia di rivincita. Ma con i genitori ed un fratello in citt“The Originals 2”: Joseph Morgan anticipa più flashback, grandi lotteà, Francesca non sarà il suo unico problema… ma per sapere tutti i dettagli, ecco un’intervista a Joseph Morgan.

Entertainment Weekly | Voi ragazze avete iniziato le riprese della seconda stagione subito dopo il termine della prima.
Sì, praticamente non stop. Tante notti, tanti combattimenti. In realtà abbiamo provato una sequenza di lotta enorme ed è stato davvero entusiasmante. Stiamo cercando l’azione nella seconda stagione e renderla ancora più dinamica. Ho l’impressione che gli scrittori ed i produttori, Julie [Plec] soprattutto abbiamo alzato la posta in gioco, quindi, dove si va?

EW | Klaus ha battuto qualcosa come 100 vampiri lo scorso anno in una scena.
Sai, ho fatto una conta dei corpi e credo esser stati 26 alla fine. Erano tutti disposti e Diego ha appiccato il fuoco con Marcel lì presente e io che guardavo dal balcone ed ho pensato “voglio contarli e vedere quanti ne ho uccisi alla fine”. Si vedremo. Non lo so. Penso che possiamo superarlo.

EW | Beh, al ritorno Hayley sarà un’ibrida. Questo la avvicinerà in qualche modo a Klaus?
In un certo senso suppongo di sì. È una specie di riluttante mentore, il fratello lo incoraggia a parlare con Hayley per aiutarla, lei sembra piuttosto persa. Per Klaus dar via Hope è stata una cosa, ma Hayley che l’ha partorita, per lei è stata un’altra cosa, credo. Quindi, no, non la prenderà bene. Ed Elijah, si sente troppo distante da lei e si preoccupa, così incoraggia Klaus – essendo rimasto l’unico ibrido ora – a parlare con lei, aiutarla a capire come può trattare la cosa che è diventata, così Klaus lo farà anche se a malincuore. Direi che aiuta il loro rapporto ma non andrà tutto bene dopo. C’è una lunga strada da percorrere con tutti questi personaggi, credo. Sono veramente turbate come creature.

EW | Altri grande cambiamento in questa stagione sono i genitori di Klaus. Sappiamo che entrambi sono una pericolo reale per Klaus, ma cosa ne pensa delle minaccia emotiva che rappresentano?
Questo punto è difficile da spiegare, si tratta di un tira e molla. Penso che al momento il padre rappresenti più una minaccia emotiva. Da ragazzo tutto ciò che [Klaus] voleva era l’affermarsi con il padre e invece l’idea che il padre lo considerasse un debole, un buono a nulla senza sapere il perché per tanto tempo, il non sapere perché il padre lo detestava, credo essere davvero inquietante. Così, per quanto disprezza Mikael, come visto in TVD, anche quando è riuscito ad avere la meglio su di lui, non è se n’è rallegrato. Era profondamente sconvolto, turbato perché mai avrebbe ottenuto l’amore da parte del padre tanto agognato. Sì, in qualche modo Mikeal ha un peso emotivo su Klaus.

Ma Esther è una grande manipolatrice, quindi vedremo. Divertente, ho guardato “Bates Motel” di recente ed è davvero intrigante la manipolazione di Norma Bates verso sui figlio. Era del tipo familiare, un modello cui le persone fanno riferimenti, quella colpa da un parte o dall’altra e penso che anche Klaus pur dopo 1000 anni sia ancora un ragazzina quando si tratta dei suoi genitori, lui è sempre un bambino ai loro occhi ed anche per se stesso, mentre è intorno a loro.

EW | Avremo altri flashback per approfondire il legame tra Klaus e Esther?
Sì. Ne abbiamo girati un po’. Il suo rapporto con i suoi genitori in generale e la vita dietro tutte quelle storie e quella roba. Sapete, quei ragazzi che hanno interpretato Klaus, Elijah e Rebekah lo scorso anno? Erano davvero bravi. Aiden [Flowers] che recita come il giovane Klaus è davvero in gamba. Sapevo che sarebbero tornati, quindi speriamo di vedere loro come figli e le radici del problema, dove tutto è iniziato.

EW | Sapremo in tempi brevi chi è il fratello tornato in città?
Sì.

EW | Indipendentemente che si tratti di Kol o Finn, non è buona cosa pe Klaus.
No. Voglio dire, direi che potenzialmente Finn potrebbe essere peggio, ma beh, Klaus non era in buoni rapporti con Kol quando egli è morto. Ma so che ha pianto Kol e non Finn.

EW | Ha messo Finn in una bara per 900 anni.
Sì, potenzialmente è arrabbiato, suppongo, ma Kol è in gradi di causare più problemi e ha la tendenza a farlo. È sicuramente più vendicativo. Ma il ragazzo che interpreta il misterioso fratello, Yusuf Gatewood è un attor fantastico, quindi, vi godrete davvero la sua interpretazione. Lui è davvero molto bravo.

EW | Ma il branco è ancora nella mente di Klaus?
Non quando lo ritroveremo inizialmente, perché tutto ciò a cui pensa è la figlia perduta, giustamente, ma con Klaus c’è sempre una lotta per la sua identità. Ha vissuto pensando a divenire come il padre, aspirava a ciò, ma è diventato un vampiro, egli aveva questo lato da lupo che sua madre ha tentato di reprimere con quella maledizione, ma è sempre stato affascinato dai lupi, dal guardarli, quando suo fratello Henrik è morto loro erano fuori ad osservarli. Quindi sì, Klaus sarà sempre affascinato da quel lato. Ancora oggi quando c’è una scena di combattimento cerco di incoraggiarli a inserire la sua parte da metà lupo mannaro, voglia un po’ della sua natura bestiale lì. Il mostrare qualcosa di animalesco con lui.

Ma in termini di storia, sì, lo spero. Penso sia una trama ancora non risolta. Egli è affascinato da quel lato e non sarei sorpreso se ad un certo punto andrà a parare lì, con le sue radici verso il suo branco ed il suo padre biologico. Egli non ha mai toccato quel lato in quanto è stato allevato da vampiri.

EW | Potrebbe magari cercarlo e poi il padre naturale andrà a combattere con Mikael.
Oh, sarebbe una bella lotta non è vero?

La seconda stagione di The Originals debutterà negli States, Lunedì 6 Ottobre.

Informazioni su questi ad

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog