Magazine Musica

The Spots – Chel-sea

Creato il 26 marzo 2019 da Iyezine @iyezine

Pubblicato il

Scritto da Il Santo

The Spots – Chel-sea
Quanto la pubblicità influenza le nostre vite? Si perché anche se vi credete assolti siete lo stesso coinvolti (citazione che fa fine e non impegna).

Ma facciamo un esempio: abbonamento in gradinata per vedere il Genoa 220 euro, una birra media 5 euro, un singolo di punk rock che ti allieti la giornata non ha prezzo, per tutto il resto c'è la tua voglia di ascoltare sempre qualcosa di nuovo.

Ed eccolo un ottimo singolo di punk rock, questo che mi hanno spedito gli Spots e che mi sono già gustato svariate volte; e anche questa volta l'incipit l'ho tirato per i capelli...che non ho.

Come da prammatica cominciamo con il lato a occupato dalla canzone che da il titolo al 7″, un pezzo che è la quintessenza del suono settantasettino britannico, molto pistolsiano ma che l'ottima voce di Fabrizio rende anche piacevolmente melodico. Sul lato b si trova invece Summertime Punk - titolo e testo geniali - brano molto più rock'n'roll che mi ha ricordato gli X, i tanto vituperati (chissà poi perché) Havana 3am di Paul Simonon e persino i Clash di London Calling.

Come se non bastasse gli Spots sono anche dannatamente punk'n'roll da vedersi ed il vinile color rosso rende il tutto ancor più stiloso, d'altronde red is passion.

Insomma toglietemi tutto ma non il punk rock.

Track List
Lato A : Chel-sea
Lato B : Summertime Punk

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine