Magazine Musica

To Tape, S 03 – Ep 05 – 06 – 07 – 08

Creato il 16 novembre 2019 da The New Noise @TheNewNoiseIt

to tape

Quinta puntata.

Le interviste ai salseri Indianizer, che già seguiamo da un po’, per il nuovo disco Nadir; le chiacchiere con Cristian Marzino di Overdrive Rec, PPM Vinyl e Tape It Easy, l’azienda italiana che produce musicassette.
Il focus sul nuovo Post Punk, le rubriche di cucina, filosofia e l’AlmaSacco con i nuovi membri della banda di To Tape, le novità discografiche e tanti consigli per l’ascolto.

Sesta puntata.

Primo showcase della stagione con il reading musicato di Quello Sporco Duo; la top five di Luigi che ci porta dei dischi da ascoltare, alcuni dei quali conosciuti grazie a To Tape; le nuove rubriche e novità discografiche italiane e straniere.
Musica bella e commerciale che non ti aspetti.

Settima puntata.

Federico Guglielmi, una delle penne più importanti del giornalismo musicale italiano, ha raccolto in 600 pagine gli ultimi 40 anni della musica a Roma. Ne abbiamo parlato al telefono e ci siamo fatti raccontare qualche curiosità. The Mushrooms sono giovani, in due, picchiano duro e sono l’ultima creatura in casa Jestrai Records.

Ottava puntata.

“Ho bisogno di dirti domani” è il nuovo lavoro di Nicolò Carnesi, uno dei giovani autori italiani più validi nel panorama musicale nostrano. Con lui abbiamo fatto una profonda riflessione con Nicolò sul tempo, sulla necessità di prenderselo senza affrettare e sulla musica da fast food. Abbiamo ascoltato anche altro materiale rovente di questa nuova ondata Post Punk che sta risistemando gli equilibri.
Come al solito Francesco, Silvia e Armando con le loro rubriche ci hanno ottimi consigli. Un’altra compilation di To Tape è servita, con tanta splendida musica non commerciale che non ti aspetti. To Tape

To Tape è il ricordo del periodo in cui si registravano le compilation magari dalla radio, oppure prendendo in prestito dischi che mai avremmo più rivisto, così da potersi scambiare la musica e incontrarsi in luoghi quasi segreti (ci si chiudeva addirittura la porta della camera a chiave e si alzava il volume così da non sentire mamma o papà bussare insistentemente per il troppo chiasso) tra amici, per condividere realmente qualcosa, per studiare le canzoni, cercare di tradurre i testi (se in inglese), provare ad impararle (se si suonava uno strumento); oppure le si creavano per fare colpo su qualcuno/a che ci piaceva davvero. Questo continuo brusio, quasi nascosto, dello scambio di cassette di musica spesso non commerciale, negli anni Ottanta come nei Novanta ha rappresentato la vera linfa vitale della cultura musicale e della conoscenza per il pubblico dello Stivale d’Europa, poi tradotta in voglia di suonare, organizzare concerti, condividere la musica (ancora e ancora e ancora) sulla rete attraverso un numero infinito di byte, di messaggi 0 1 0 1 0 1 che cercano di prendere il posto di quelle camerette chiuse a chiave.
To Tape è il programma che vuole riportare questo spirito di condivisione con l’amico arrivato entusiasta tenendo in mano l’ultimo disco di quella band dal nome assurdo che ha ricevuto dall’America; oppure di quella band italiana che non avresti mai pensato esistesse e potesse suonare anche meglio di quella proveniente dall’Inghilterra e che nelle radio commerciali non passerà mai, ma che merita molto di più del tizio di cui senti sempre la canzone, avendola imparata ad odiare.
Due ore di musica cosiddetta “alternativa”, alla scoperta di ciò che dall’altra parte dell’Oceano Atlantico o nella terra di Albione viene considerata musica da classifica, pur non essendo commerciale, o che in Italia è ancora relegata a musica di nicchia. To Tape sarà un viaggio settimanale (lunedì dalle 22 alle 24) su Radio CRT tra interviste, novità, approfondimenti, live in studio, grazie anche alla continua collaborazione con etichette, uffici stampa e professionisti del settore.

Podcast radio crt, to tape

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine