Magazine Diario personale

Top 5 colonne sonore che cantate non sono poi così male… anzi!

Da Drfrededison @dr_frededison

vanita

Quando un film mi appassiona in un modo o nell’altro, prima o poi mi ritrovo a spulciarne su internet gli aspetti anche per la massa meno interessanti o “flashy”… e più di una volta mi sono ritrovato a scoprire che amatissimi temi musicali cinematografici possiedono anche una versione cantata, più o meno ufficiale, che non viene inclusa nel film.

Eccovi la Top 5 delle colonne sonore cantate che non solo rendono merito al film e alla musica, ma che addirittura aggiungono qualcosa all’esperienza cinematografica

5 – Noa – Beautiful that way – da “La vita è bella”

Sicuramente la più famosa tra i pezzi strumentali sui quali di punto in bianco spunta una versione cantata. Bella, si, indubbiamente, ma ce n’era davvero bisogno?
Probabilmente avrà aiutato la promozione del film a livello internazionale, ma artisticamente non penso aggiunga qualcosa all’esperienza del film.

Andiamo avanti!

4 – Ennio Morricone – Nella fantasia (Gabriel’s Oboe) – da “The mission”

Qui avviene il tipico scempio del cantante straniero che si impelaga nel cantare l’opera in italiano… (Nulla togliere alla piccola grande Jackie Evancho, che nel video aveva appena 12 anni!) Però avendo sentito questo pezzo con le mie orecchie e cantato da un coro italiano, posso assicurarvi che il pezzo dell’eterno Ennio Morricone ne esce davvero arricchito.

Ma ora ecco i pezzi forti…

3 – Gilda Giuliani – Amici miei – da “Amici miei”

La prima volta che ascoltai questo pezzo avevo appena finito di vedere di filata Amici Miei atto 1 e 2, e avevo ancora il magone per la combo Perozzi-Mascetti dei due finali. Gilda Giuliani ci fa affondare, tra la sua voce malinconica e l’inconfondibile valzer di Carlo Rustichelli, in quell’atmosfera agrodolce che pervade ogni singolo fotogramma di Amici Miei. Dal culo della Titti e gli schiaffi alla stazione, alla Emi(paresi) del Mascetti.

2 – Andrea Morricone – Se (Tema d’amore) – da “Nuovo Cinema Paradiso”

Il testimone della magia viene passato dal padre al figlio. Andrea Morricone confeziona il famosissimo Love Theme di Cinema Paradiso, sul quale molti artisti hanno messo su il testo “Se”.

Nessun commento. Ascoltate voi stessi.

Attenzione prima di premere play! Lacrime napulitane ahead!

1 – Angelo Branduardi – Tema di Leonetta – da “State buoni se potete”

“E questo che é? Lo conosci solo tu!”

Sarà. State buoni se potete è uno dei miei film preferiti in assoluto. “Un film dalla bellezza infinita” qualcuno commenta su Youtube, e non sbaglia affatto.  Una pellicola che probabilmente ha cambiato la mia vita. Se la giovane zia Donatella riusciva a tenere il piccolo Mattia di quattro anni al suo fianco incollato davanti a 150 minuti di videocassetta registrata da Telemontecarlo, allora deve essere davvero un bellissimo film. Forse l’unico film biografico per ragazzi. E addirittura parla della vita di un Santo! Oggi, il Mattia grande che aspira al titolo di cinefilo sa che il trucco stava nella firma. Il maestro Luigi Magni. Il cinema italiano, Dio Santo!

Se non avete ancora visto questo film, correte a cercarlo. Lo trovate in DVD, ma anche sul tubo! Non ve ne pentirete davvero. Tutto il resto è vanità.


Archiviato in:Note, Recensioni

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :