Magazine Cucina

Torta Vaniglia, Lampone e Mandorle

Da Valentina
Mi chiedete 'Ma torni?' 'Ma quando torni?', io vi tranquillizzo, 'torno, torno'.Una delle novità del periodo è che ho cambiato casa, eh già, ho abbandonato momentaneamente il paesino di provincia per tornare nella mia amata città. Ho tanto agognato questo momento che dopo 3 settimane che sono qui, mi guardo intorno e mi domando ancora 'ma è tutto vero?'...e niente, è vero davvero.
Sono tornata dopo 13 anni e non riesco a credere che sia così incredibilmente fantastico. Quando per tanto tempo non hai cose che dai per scontato, come l'avere tutto a portata di mano, e poi le hai di nuovo, l'importanza delle piccole cose, poi, acquisiscono un valore aggiunto. Prima uscivo di casa e dovevo portare il cambio d'abito in auto, un giubbino aggiuntivo, e come minimo stavo in giro dalle 5 alle 7 ore di seguito, perché quando vivi 30 km lontano dal resto del mondo, ogni cosa che devi fare diventa insormontabile. Tornavo a casa sempre stanca e la voglia di uscire nei week end, soprattutto, rasentava lo zero. L'andirivieni era diventato nauseabondo ed era più il tempo che trascorrevo in casa a ciondolare che quello di qualità  con le persone care, ma lontane, o con hobby non proprio alla giusta portata.Ora invece è tutto diverso, io mi sento diversa, ho abbandonato l'auto e mi godo la città con lunghe passeggiate con Cookie e senza Cookie.Vedo gli amici più spesso, senza la fretta  di tornare presto a casa perché la lontananza preme.Mi godo ogni attimo, anche quello più banale,  l'uscire e il tornare, anche 100 volte al dì e farlo con una facilità estrema, beh non ha prezzo. Soprattutto il raggiungere posti che prima al solo pensiero mi sentivo mancare.Questo è uno dei motivi della mia prolungata assenza. Il secondo motivo è che con il trasloco abbiamo dovuto trasferire anche la linea di Internet e i tempi biblici sono circa 40 giorni per il riallaccio. Perciò di ricette ne ho tante, ma dallo smartphone sono indifesa e incapace oltretutto anche cieca e allora aspetto, probabilmente altri 15 giorni e ci siamo. Ogni tanto passo a farvi un saluto, ma è più il tempo che son fuori che dentro, terzo motivo della mia assenza, perciò non vogliatemene , ma siate felici per me ♡.
Torno, ve lo prometto, intanto nell'attesa vi lascio un dolcino dalle foto improbabili sorry tutto fatto con il cellulare ahimè.
Torta Vaniglia, Lampone e Mandorle
Torta Vaniglia, Lampone e Mandorle
Torta Vaniglia, Lampone e Mandorle
Ingredienti:150 Gr farina di grano integrale150 Gr farina di tipo 1150 Gr zucchero di canna grezzo3 uova intere100 ml olio di girasole200 ml latte scremato1 bustina di preparato budino alla vaniglia 5 gocce essenza vaniglia1 bustina lievito per dolci
Per guarnire:Q.b. composta ai lamponi BioQ.b. lamelle di mandorle
Procedimento:Unire in una caraffa il latte con il.preparato per budino. Mescolare ed evitare grumi.
Montare con le fruste elettriche le uova intere con lo zucchero in un recipiente.Unire l'olio continuando a montare.Aggiungere il latte con il budino e l'essenza.
In ultimo aggiungere le farine con il lievito.
Versare nello stampo, il mio in silicone, e infornare a 180° per 45-50 minuti forno statico.A metà cottura coprire con un foglio di alluminio.
Sfornare e far raffreddare su una griglia.
In un secondo momento spalmare con la composta di lamponi e cospargere con le lamelle di mandorle.
Soffice e profumato, è terminato subito ^_^

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines