Magazine

TOSCA E LE ALTRE DUE al TEATRO BELLI, un raffinato omaggio alla grandissima FRANCA VALERI

Creato il 12 gennaio 2020 da Kirolandia @ippokiro
Autore: Andrea Alessio Cavarretta (IppoKiro) 

Recensione critica dello spettacolo "TOSCA E LE ALTRE DUE" diretto da Raffaella Morelli Prima replica, martedì sette gennaio duemilaventi, TEATRO BELLI - Roma TOSCA E LE ALTRE DUE al TEATRO BELLI, un raffinato omaggio alla grandissima FRANCA VALERI
Per omaggiare Franca Valeri, grandissima nonché amatissima artista italiana, la regista Raffaella Morelli porta in scena al TEATRO BELLI di Roma "TOSCA E LE ALTRE DUE", commedia raffinata e molto particolare, uscita dalla fantasiosa penna della stessa Valeri, che andò in scena, per la prima volta, nel 1987 al Teatro Valle per poi divenire nel 2003 anche un'inconsueta pellicola del grande schermo.
Ad interpretare sul noto palco romano questa singolare pièce sono due emozionate Cinzia Massironi e Elisabetta Spinelli che si confrontano con due ben definiti personaggi femminili incardinati in un testo dalla comicità e dal contenuto altamente caratterizzati.
Siamo nella Roma del '800 e mentre si sta consumando il conosciuto smisurato dramma della "Tosca" di Puccini, con annessa sequenza di tragiche morti, all'uscio della portineria di Palazzo Farnese, governata con arguzia da Emilia, alle dipendenze di Scarpia, bussa una donna tutta agghindata, l'ex-attricetta Iride, moglie del sicario del barone. Così, dopo alcuni attimi in cui si evince la diffidenza reciproca ed una prima fase di vicendevole conoscenza, tra le due, sempre più complici anche e soprattutto nel cercare di capire cosa stia avvenendo ai piani alti, nasce un simpatico, colorito e vivace colloquiare.
La bellezza di questo ironico ed elegante spettacolo sta nello svilupparsi secondo una composizione a due livelliinterconsessi completamente. Le due spassose donne, disegnate in parte come maschere stereotipate, sono completamente incastrate nei margini della vicenda pucciniana che, dalle stesse origliata con curiosità, elargisce a loro continui spunti di conversazione. Il testo si articola attraverso varie forme di comicità che si snodano lungo un fitto tracciato verbale fatto di scambi di indiscrezioni, opinioni e saggezze popolari.
La commedia, condotta con vivacità tra i tanti dettagli della sua complessa struttura, stenta, soprattutto all'inizio, a decollare. Le due attrici, molto affiatate sulla scena, riescono comunque a trasportare con simpatia il pubblico tra le svariate battute, non sempre perfettamente consumate, forse per la difficoltà di calibrarsi in una verve comica particolarmente personalizzata dall'autrice anche dal punto di vista dialettale.
Tra le due protagoniste, Elisabetta Spinelli, è sicuramente più a suo agio nel conferire uno spassoso tono all'esuberante personaggio da lei interpretato.
Un applauso va sicuramente anche ai ricercati costumi.
Una garbata pièce dal bel sorriso nostalgico che avrà certamente modo di affinarsi sino a trovare il proprio successo.
- Andrea Alessio Cavarretta - _KIROLANDIA®_
Nidodiragno / Cooperativa C.M.C presentano: DAL GENIO COMICO DI FRANCA VALERI TOSCA E ALTRE DUE con Cinzia Massironi e Elisabetta Spinelli Regia di Raffaella Morelli Scene e Costumi Lilia Rossi | Assistente alla Regia Tancredi Capucci | Disegno Luci Alessio Pascale Video Proiezioni Tancredi Capucci, Emma Corazzi, Enrico Zaccheo, con la partecipazione di Enzo Curcurù


TEATRO BELLI



TOSCA E LE ALTRE DUE al TEATRO BELLI, un raffinato omaggio alla grandissima FRANCA VALERI






Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog