Magazine Maternità

Tre civette sul comò

Da Wising
Ma come fanno a starci, tre civette sul comò?Ho sempre avuto un'ottima attitudine alle domande fondamentali, quelle che ti fai tra te e te cercando il significato della vita stessa.In questi giorni le tre civette siamo noi, tutti in casa che, così intensivamente vissuta ed abitata, sembra grande come un comò.AmbarabàciccicoccòE' tutto anomalo e non so più dare una definizione di normalità.La cucina è la mia base operativa, ma purtroppo è anche dove vivono il frigorifero e i biscotti, comunque vada non finirà bene per il mio giro vita.GF difende il fortino dal soggiorno, ho visto spuntare anche un monitor pc di cui ignoravo l'esistenza.La vera anima in pena è Cig.Indeciso se diventare campione mondiale di Fortnite o leggere qualche libro in più, costruisce piste per automobiline puntualmente demolite dal gatto, anche lui frastornato dalla nostra continua presenza. I pochi compiti inviati dai maestri non bastano a tenersi veramente in allenamento, ma sono sufficienti a scatenere tempeste di "Li faccio dopo, adesso no, ma uffa" inondazioni di scuse e capricci, che più che compiti diventano dichiarazioni di stato di calamità. Ambarabàciccicoccò Si sta stretti sul comò, a volte siamo vicini altre solo scomodi. Cig non vede l'ora di tornare a scuola, ha bisogno di vedere i suoi amici, i maestri e la pizza della mensa.Io a casa sto bene, lavoro molto meglio, frigorifero a parte. Manca solo il mondo là fuori. Chissà come sarà alla fine di questo momento.Ambarabàciccicoccò  
Sarebbe importante mantenere le routine della normalità, dicono gli esperti. Non ne sono troppo convinta, è veramente complicato rivistire di normalità una situazone straordinaria. Anzi, probabilmente è l'occasione per far capire anche ai più piccoli che non sempre le cose vanno come devono, come siamo abituati, come le vorremmo. Può diventare un grande esercizio di flessibilità, adattamento e creatività. E' l'occasione per imparare a cucinare insieme o a rifarsi il letto, per seguire qualche lezione interessante su Internet, per trovare nuovi argomenti e nuove storie. Ambarabàciccicoccò Se smette di piovere tirerò fuori dalla cantina la mia bicicletta, tre civette sui pedali.Meno male che abbiamo il parco sotto casa, dove possiamo correre un po', a un metro di distanza gli uni dagli altri.Manteniamoci attivi e curiosi, rendiamoci utili. E' il momento giusto per essere straordinari.   

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines