Magazine Informazione regionale

Triste storia di un'importante area archeologica lasciata incompiuta

Creato il 01 febbraio 2018 da Romafaschifo

Triste storia di un'importante area archeologica lasciata incompiuta
Vorrei denunciare una vicenda. Un area importantissima archeologica chiusa da anni e non fruibile al pubblico:Villa di Faonte è un quartiere nuovo che si trova nel III municipio a Roma tra Via delle Vigne Nuove e via della Bufalotta. A RomaIl costruttore ha costruito 3 opere a scomputo (ossia richieste in cambio della licenza di costruire): un parco pubblico, 3 casali,e un parco archeologico perche' questa è una zona archeologica. Come narra Svetonio, nel giugno del 68 d.C. Nerone si rifugiò nella villa suburbana del liberto Faonte per sfuggire agli uomini di Galba, il governatore della Spagna che aveva ottenuto l’appoggio del Senato nella rivolta contro l’imperatore; quando, però, Nerone si rese conto di essere stato abbandonato da tutti e che non aveva più scampo, si uccise. L'identificazione dei ruderi ancora visibili in via Passo del Turchino, una traversa di via delle Vigne Nuove ( forse l’antica via Patinaria ) , con la villa di Faonte, situata secondo le fonti tra la Salaria e la Nomentana, è ritenuta probabile dagli archeologi, anche in base ai reperti rinvenuti nel corso di scavi del secolo scorso.Marco Befani nel 2014 ha fondato un comitato di quartiere e dopo un anno di denunzie atti e battaglie, ha fatto aprire i parchi pubblici inaugurati a ottobre nel 2014. Queste tre opere fanno parte del Programma di recupero Fidene Val Melaina.Triste storia di un'importante area archeologica lasciata incompiutaI casali sono stati costruiti nella convenzione urbanistica tra comune e costruttore per diventare un museo polifunzionale aperto al pubblico, i casali sono pronti dal 2011 nel 2013 ci si è insediata la soprintendenza e ancora oggi nonostante il comitato abbia fatto fare 2 mozioni approvate al livello comunale e municipale rimangono ancora chiusi. All'epoca la Soprintendenza diceva che i motivi della mancata apertura al pubblico era che non c'era l'impianto antincendio, cosa da verificare ad oggi risentendoli il problema sarebbe lo stesso. 3 anni per fare un impianto antincendio? Assurdo. Sciolto il comitato Marco Befani ha continuato a lavorare per fare aprire i casali ha chiesto e ottenuto due commissioni urbanistiche comunali, ha fatto un esposto alla procura della repubblica e dopo l'insediamento della giunta capoccioni che è l'unica giunta ad essersene occupata sto collaborando con loro per farli aprire al più presto. Il parco archeologico un altra agonia, Prima la richiesta della soprintendenza di recintare la rovina di una cisterna al costruttore che prontamente lo ha fatto. Triste storia di un'importante area archeologica lasciata incompiutaI lavori sono finiti a giugno 2016 ma ad oggi il problema sarebbe un albero da abbattere sempre secondo la soprintendenza quando invece è stato fatto un sopralluogo e il comune o il municipio o il dip. Giardini in una nota ha stabilito che non quell'albero non è pericoloso e non è da abbattere. Perche allora la soprintendenza e il municipio non aprono il parco? Anche li è stata fatto dal sottoscritto un esposto alla procura della repubblica e addirittura una interrogazione parlamentare ma non sono bastate.Perché sette anni per aprire un parco e tre casali, che è nell'interesse pubblico aprire? Non lo sappiamo ma andremo in fondo alla questione e ringrazio la presidente del municipio Roberta Capoccioni e l'assessore ai lavori pubblici Annalisa Contini che stanno collaborando molto con me mentre prima ero solo.Un ' altra ipotesi si sta verificando, la giunta municipale del terzo municipio potrebbe cadere molto presto a causa di una mozione di sfiducia firmata da tutta l'opposizione in quanto quattro consiglieri della giunta pentastellata hanno cambiato partito e ora la giunta è in minoranza .Se cadesse la giunta in teoria tutto il lavoro fatto fino ad ora andrebbe perso? Bisogna vedere cosa succede nel caso il terzo municipio venisse commissariato tutto il lavoro fatto passerebbe alla commissaria, che secondo alcuni giornali sarebbe la stessa Capoccioni nominata dalla sindaca Virginia Raggi e subito al comune. Un commento su questa faccenda tutte le persone che hanno firmato la mozione di sfiducia hanno pensato solo al loro tornaconto, fregandosene dei cittadini che li hanno votati. In questo, ogni azione corrisponde una reazione e personalmente credo si siano dati la zappa sui piedi da soli.Vi chiedo di approfondire la questione per darmi una mano a far aprire al più presto questi parco archeologico chiuso dal 2012 e questi casali museo.Marco Befani

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :