Magazine Cultura

True Blood – Dal libro alla tv

Creato il 04 aprile 2016 da Studio83

Inauguriamo una nuova rubrica aperiodica dedicata a un argomento che apprezzeranno gli appassionati di telefilm: quali serie tv, classiche o recenti, sono state tratte da romanzi - o, come in questo primo caso, da saghe letterarie? Non solo il grande schermo ha attinto dalla letteratura per trovare spunti e idee da trasformare in sceneggiature; anche il piccolo schermo lo ha fatto, trasponendo storie su un mezzo che non solo è differente dal libro stampato, ma anche dal film in senso stretto. Se il cinema deve per forza di cose comprimere e ridurre, la serie tv non ha limiti e anzi può ampliare e approfondire una storia.

True Blood – Dal libro alla tv

Il primo caso di cui parleremo è True Blood, serie tv tratta dal ciclo di romanzi della scrittrice americana Charlaine Harris, ambientati negli Stati Uniti del sud e incentrati sul rapporto che la protagonista Sookie Stackhouse sviluppa con una serie di personaggi soprannaturali, in particolare i vampiri. Nel mondo creato dalla Harris, infatti, i vampiri sono finalmente usciti allo scoperto palesandosi al mondo: ciò è accaduto grazie a una ditta giapponese che ha commercializzato il Tru Blood, sangue sintetico venduto in bottiglie dal packaging accattivante e disponibile in tutti i gruppi sanguigni.

Sookie è una ragazza piacente, tuttavia tenuta a distanza dagli abitanti di Bon Temps, immaginario paesino della Louisiana. Il motivo è il suo particolare potere: la donna è infatti una telepate, caratteristica che intimorisce chi ha intorno, considerato soprattutto che lavora come cameriera e "ascolta" involontariamente i fatti personali di tutti gli avventori. Un giorno, nel pub in cui lavora entra un vampiro: Bill Compton, nato e cresciuto proprio a Bon Temps, ma vampirizzato durante la Guerra Civile. Il loro incontro porterà Sookie a entrare in un mondo di creature soprannaturali e di intrighi di varia natura.

True Blood – Dal libro alla tv

I romanzi (tredici in tutto) sono narrati in prima persona da Sookie, forse uno dei limiti principali della saga della Harris: l'intera vicenda è filtrata attraverso la protagonista e questo impedisce di esplorare altre linee narrative (come invece avviene nel telefilm), senza contare che non si tratta di un personaggio particolarmente spumeggiante. Di contro, la Harris ha effettivamente detto qualcosa di nuovo sui vampiri, esplorandone soprattutto la vita quotidiana e le abitudini nel mondo "reale" (avevate mai pensato che i vampiri amano l'inverno per via del tramonto anticipato?) e producendo romanzi non perfetti ma godibili e divertenti.

Nel 2008 viene realizzata per la HBO una serie tv tratta dai romanzi della Harris: come molte produzioni del canale via cavo statunitense, il telefilm True Blood avrà tinte forti, scene di sesso e violenza e poco timore del divieto ai minori. La protagonista è affidata all'attrice canadese Anna Paquin, mentre la controparte Bill Compton è interpretata da Stephen Moyer. Il registro della serie tv si discosta parecchio da quello dei romanzi: l'elemento sessuale è preponderante e mostrato senza veli; la questione dei vampiri diventa una metafora di ignoranza e razzismo nel profondo sud degli Usa; diversi personaggi sono molto più sanguinari e violenti di come appaiono nella versione cartacea (soprattutto due dei più riusciti, i vampiri Eric e Pam, interpretati dal "vichingo" Alexander Skarsgard e dall'algida Kristin Bauer).

True Blood – Dal libro alla tv

Il telefilm è molto ben riuscito e per certi versi coraggioso, ricco di personaggi interessanti. La trama da un certo punto in poi si discosta da quella dei romanzi e procede per conto proprio; come accade spesso nelle serie tv americane che hanno successo di pubblico, le prime stagioni sono ottime, mentre le ultime perdono colpi (soprattutto la settima e ultima, nella quale succede poco e niente). Evitando di tirare troppo la corda l'opera sarebbe rimasta a livello più alto, ma a parte questo nel complesso è un prodotto originale e intelligente.

E tu hai letto i romanzi di Charlaine Harris? Hai visto il telefilm True Blood? Che pensi?


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :