Magazine Attualità

Trump chiede pena di morte per Saipov, l’attentatore di New York

Creato il 02 novembre 2017 da Nerocronaca

NEW YORK, 2 NOVEMBRE – “Il terrorista di New York era felice quando ha chiesto di appendere la bandiera dell’Isis nella sua stanza di ospedale. Ha ucciso 8 persone e ne ha ferito gravemente 12. DOVREBBE ESSERE CONDANNATO A MORTE!”

Non lasciano dubbi di interpretazione, le parole scritte in un tweet da Donald Trump riguardo la pena che meriterebbe Sayfullo Habibullaevic Saipov, il killer che il 31 ottobre, alla guida di un furgoncino, ha travolto e ucciso otto persone su una pista ciclabile di Manhattan.

Poco dopo l’attacco, a circa un chilometro dal luogo della strage, la Polizia ha neutralizzato l’offender sparandogli ad una gamba. Trasportato in ospedale, ha subito un intervento chirurgico. Qualche ora dopo, il killer è stato interrogato: agli inquirenti ha rivelato che avrebbe continuato a uccidere se il furgoncino non si fosse scontrato con il pulmino di una scuola limitrofa. Puntava ad arrivare da Tribeca al ponte di Brooklyn, con l’obiettivo di colpire un ingente numero di persone.

Sayfullo Saipov, di anni 29, ha origini uzbeke ed era residente a Tampa, in Florida, ma viveva con la moglie e tre figli a Patterson in New Jersey, dove ha noleggiato il pick-up usato per la mattanza. Sarebbe arrivato negli Stati Uniti dal 2010, con una Green Card vinta alla lotteria annuale. Il killer di Halloween lavorava come autista per Uber; a renderlo noto la stessa società all’Fbi.

Secondo quanto reso noto dalla stampa americana, Sayfullo Saipov si sarebbe definito orgoglioso dell’attacco, pianificato da oltre un anno. L’azione è stata compiuta in nome dell’Isis e per realizzarla il killer si è servito dei manuali online messi a disposizione dal sedicente Stato Islamico per i lupi solitari. L’uomo è formalmente accusato di terrorismo.

Nella giornata di ieri, è stato fermato dall’FBI un trentaduenne di origine uzbeka, dal quale si vorrebbero ottenere informazioni legate all’attacco terroristico. Sembrerebbe, però, che l’uomo fermato non abbia avuto alcun ruolo nell’attentato.

Luigi Cacciatori

Immagine da svt.se

L'articolo Trump chiede pena di morte per Saipov, l’attentatore di New York proviene da NERO Cronaca.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :