Magazine Africa

Tunisia:per la Mercuri il Paese è in grave pericolo proprio per i ripetuti attentati

Creato il 03 luglio 2019 da Marianna06

Risultati immagini per michela mercuri

I recenti attentati che hanno colpito la Tunisia “dimostrano che il paese in questo momento è in grave pericolo” e che andrebbe “supportato non solo per renderlo un porto sicuro” per i migranti, ma anche “per ripristinare le condizioni di sicurezza interna”. Lo ha detto oggi ad “Agenzia Nova” Michela Mercuri (foto), docente di Storia contemporanea dei Paesi mediterranei all’Università di Macerata e autrice dei saggi “Incognita Libia” e “Migrazioni nel Mediterraneo”. Un terrorista ventitreenne, Aymen Smiri, si è fatto esplodere stanotte nella zona di el Intilaka, nel governatorato di Ariana, a nord di Tunisi, al termine di un inseguimento con la polizia. Il giovane, una volta circondato dalle forze di sicurezza, ha attivato una cintura esplosiva sulle rotaie della metropolitana leggera. Un’operazione di polizia è attualmente in corso per dare la caccia a un secondo terrorista che è ancora in fuga. L'episodio avviene a pochi giorni dal duplice attentato che lo scorso 27 giugno ha colpito il centro della capitale tunisina con un bilancio di un morto e nove feriti. “La Tunisia risente di quello che succede in Libia: se non sistemiamo la situazione nella parte occidentale del paese, chiaramente una delle prime vittime sarà la Tunisia”, ha detto ancora la Mercuri. Fonte Agenzia Nova)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog