Magazine Lifestyle

“Turcineddhi” e crema speziata di mele. La tavola salentina di Pasqua.

Creato il 17 aprile 2014 da Soniaconte

“Tu sarai uomo di princìpi e i princìpi non si prestano a nessun accomodamento:quando si tratta invece dei mezzi da adoperare, puoi e devi essere accomodante” parola di François Pollien (1853-1936) autore de La vita interiore semplificata.

Vita interiore, dunque. Niente di più spirituale, eppure niente di più”carnale”in questo mese di Aprile per l’Mtc.

La scelta di Cristiana, in qualitàdi vincitrice della sfida precedente, è caduta sul quinto quarto.

Le frattaglie in passato non erano tenute in gran considerazione, diciamolo.

Oggi, nell’era del ” non si butta niente” c’è un recupero di piatti della Tradizione a base di tutto ciò che rappresenta lo “scarto” di macellazione e organi interni.

Mi ero già cimentata con il quinto quarto per l’Mtc nella sfida, che fu molto appassionante, sullo spezzatino. Scelsi i durelli di pollo, eccoli qui, per chi volesse “documentarsi”.

Essendo ormai Pasqua, non posso non proporvi, in questa sfida, un piatto salentino a base di interiora di agnello che in casa dei miei genitori , puntualmente, si prepara solo in questo periodo: i turcineddhi della nostra tradizione contadina.

E per accompagnare, ho voluto sperimentare accostamenti nuovi, che spero i commensali gradiranno ;-)

Come ha scritto Cristiana nel suo post: <<Cercate di vedere il tutto in una prospettiva diversa…>> 

Il gadget qui sotto invece vorrei trovarlo nell’uovo di Pasqua, ma dubito che ci sarà!!!  

“Turcineddhi” e crema speziata di mele. La tavola salentina di Pasqua.

From Pinterest

 

Ricetta originale da Cucina Salentina a cura di L. Lazari

liberamente rivisitata qui con l’aggiunta della crema

Per 4 persone

600 g frattaglie di agnello *

acqua e aceto per il lavaggio

prezzemolo

pepe q.b.

 

[*fegato,milza,cuore,polmoni,budedelline,peritoneo]

 

Salsa speziata alle mele

300 g di mele

una manciata di chiodi di garofano

cannella in polvere

burro

acqua q.b.

 

Lavare accuratamente le frattaglie e tagliarle a pezzi. Mettere in una ciotola acqua e aceto ed immergervi sia le budella che il peritoneo. Dopo cinque minuti toglierle ed asciugarle. Nel peritoneo fatto a pezzi rettangolari, mettere lefrattaglie a pezzettini, il prezzemolo, il pepe e farne degli involtini fermati dalle budella passate piùvolte intorno… piùdigeribili cotti alla brace o in forno a legna.

~~~~~~

Lavare e pulire le mele, tagliarle a cubetti e cuocerle in poca acqua. Dopo aver portato a bollore, lasciare cuocere ancora, su fuoco lento per 20’insieme alle spezie. A fine cottura passare al passatutto e aggiungere poco burro.

“Turcineddhi” e crema speziata di mele. La tavola salentina di Pasqua.

 

Con questo piatto

partecipo

al MTCn.38

“Turcineddhi” e crema speziata di mele. La tavola salentina di Pasqua.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazine