Magazine Africa

Ue : Maas e Scholz assicurano la solidarietà della Germania ma nessuna "troika" e il Mes dovrebbe essere utilizzato dai Paesi in crisi

Creato il 06 aprile 2020 da Marianna06

Maas Scholz assicurano solidarietà della Germania nessuna

La Germania ha assicurato agli Stati membri più gravemente colpiti dalla crisi provocata dalla pandemia di coronavirus che darà loro “un chiaro segno” della propria solidarietà nell'affrontare le conseguenze economiche dell'emergenza. Nella risposta alla crisi, “non vi è bisogno di alcuna troika”. In questo modo, l'emittente televisiva “Ard” riassume il contributo dei ministri degli Esteri e delle Finanze tedeschi, Heiko Maas e Olaf Scholz (foto), pubblicato oggi da diversi quotidiani europei, tra cui “La Stampa” in Italia, “Les Echos” in Francia ed “El Pais” in Spagna. “Abbiamo bisogno di un chiaro segno di solidarietà europea nella pandemia di coronavirus. La Germania è pronta per questo”, affermano Maas e Scholz. Il compito dell'Europa ora è “creare una rete di sicurezza per tutti i paesi dell'UE che necessitano di ulteriore sostegno”. Tuttavia, come nota “Ard”, Maas e Scholz tacciono sulla proposta di emissione dei “coronabond” per la comunitarizzazione del debito, avanzata da Italia, Spagna con altri paesi dell'Ue e già respinta da Germania, Austria, Finlandia e altri Stati membri. Al riguardo, Maas e Scholz ribadiscono la posizione del governo federale, secondo cui per far fronte alla crisi si dovrebbe far ricorso al Meccanismo europeo di stabilità (Mes), adattato alle circostanze. Tale strumento, infatti, “offre già ai paesi dell'Eurozona di raccogliere capitali insieme e alle stesse condizioni favorevoli”, evidenziano Maas e Scholz, secondo cui “ciò significherebbe 39 miliardi di euro di capitali freschi per l'Italia e 28 miliardi di euro per la Spagna". Questi fondi non dovrebbero essere legati a “condizioni non necessarie”, ossia a “una ricaduta nella politica di austerità dopo la crisi finanziaria che porterebbe a disparità di trattamento dei singoli Stati membri”. Maas e Scholz quindi sottolineano: “Non abbiamo bisogno di una troika, nessun controllore, nessuna commissione per sviluppare programmi di riforma per un paese, ma di un aiuto rapido e mirato. Questo è esattamente ciò che il Mes può offrire se lo sviluppiamo correttamente”. Se l'Europa adotta ora le misure adeguate, concludono Maas e Scholz, “la comunità di destino” dell'UE “emergerà più forte dalla crisi”. (Fonte Agenzia Nova)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog