Magazine Cultura

Un altro anno va in caciara

Creato il 31 dicembre 2019 da Dfalcicchio

Un altro anno va in caciara

E via un altro anno.

Tante catastrofi climatiche in un mondo che non cura i propri tesori e le proprie bellezze.

La solita politica inutile, poltronara che non serve a niente, in perenne campagna elettorale, per conquistare spazi e poi non fare niente, a parte i fatti propri e riempire i propri già laidi pancioni.

Italia in declino, un Paese che si sbriciola per la pioggia potente e per l’incuria.

Un Paese maleducato e ignorante, dove ormai tutto si concentra sul litigio, sul mandarsi a quel paese, senza ragionare.

Un Paese che ragiona con il culo e poco con il cervello.

Un Paese parolaio che butta tutto in caciara, così come fa la televisione italiana, con programmi inguardabili, tra giovani e meno giovani che sparano cazzate per un tozzo di pane.

Un Paese che si vede sottrarre le aziende e che non fa nulla, tra politici mazzettari e corruzione.

E’ un’Italia triste quella della cronaca e i nostri vicini non stanno tanto meglio, con la Francia in sciopero perpetuo, la Germania in crisi economica e la Gran Bretagna pentita dalla scelta cretina della Brexit.

Non è un mondo incoraggiante per i giovani, che evitano di avere figli, forse per non creare altri disagiati, senza lavoro e a libro paga dei propri genitori.

Non capiamo cosa ci riserverà il futuro, siamo perplessi, alla corruzione l’ardua sentenza.

Mauro Pecchenino


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog