Magazine Opinioni

Un “benvenuto” nel mondo degli adulti al movimento cinque stelle

Creato il 30 aprile 2018 da Wildzap
UN “BENVENUTO” NEL MONDO DEGLI ADULTI AL MOVIMENTO CINQUE STELLE

Facendo un medley delle notizie comparse nei telegiornali di questa sera mi viene sempre più la nostalgia dei tempi passati, quelli in cui avevo una decina di anni, i mitici anni ottanta nei quali ogni cosa sembrava diversa. La politica era diversa Pertini, Fanfani, Spadolini, Moro, statisti con un proprio peso culturale, sociale e politico; le città erano diverse, ancora vissute e a misura d'uomo; le ricorrenze erano diverse, attese da intere famiglie per una scampagnata, un pranzo, una giornata di riposo. Non è il caso di essere a favore o contro un Movimento, a questo punto non ce n' è bisogno, per notare l'assurdità di un free climbing sugli specchi davvero avvilente: prima "non avevano alcunché da spartire con il PD" - parole loro, non mie - partito con il quale oggi, scesi nel mondo della Politica reale, "hanno molto da condividere" - sempre a detta loro-.

Eppure, guardando altre immagini dei notiziari, quelle che ci raccontano le nostre città prese d'assalto dai turisti al punto tale da dover porre dei tristissimi tornelli a regolarne l'afflusso, mi convinco sempre di piu' del fatto che la nostra Nazione potrebbe vivere sfruttando unicamente le proprie bellezze. Per fare questo occorrerebbe una mentalità più imprenditoriale che politica ma ben venga! Non pensiate che io voglia fare apologia berlusconiana, non sarà il solo, spero, ad avere simili attitudini!

Personalmente mi basterebbe fosse un Pincopallo qualunque in grado di comprendere come "l'industria del turismo", in Italia, possa godere di opportunità uniche. Francamente, non mi viene in mente altro territorio dove, in uno spazio tanto ristretto, possano trovarsi radunate tutte insieme la Storia, l'arte, la campagna, il mare, i laghi, le montagne, i ghiacciai...da Firenze a Cervinia, dalla Toscana a Venezia, dal mare di Sardegna a quello della Sicilia, dagli Uffizi ai Musei Vaticani, dall'Etna al Vesuvio... Non mettiamo un gioiello in mano a cialtroni. Per favore no!...cantava Ivano Fossati.

Mario Catania

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog