Magazine Cinema

Un breve saluto natalizio

Creato il 22 dicembre 2017 da Theobsidianmirror
Un breve saluto natalizioUna temporanea riapertura natalizia l'avevo promessa e le circostanze mi regalano il tempo che basta per far onore alle parole che avevo speso a suo tempo. Sono passate diverse settimane dalla chiusura del blog e il mio primo timore è quello di aver perso la capacità di scrivere.
Ci provo lo stesso a buttare giù qualche frase sensata, confortato dalla consapevolezza che quel che importa oggi, come da tradizione, è scambiarci gli auguri di Natale e salutare l'anno che se ne va. Il resto poco conta.Sto anche riflettendo sull'opportunità di scrivere un nuovo post all'inizio del nuovo anno, perché mi pare inopportuno che un post natalizio rimanga in cima alla pagina fino alla prossima primavera. Ma per quello ho ancora una settimana o due per decidere.Ci eravamo lasciati all'inizio di novembre con il blog che alzava bandiera bianca, arrendendosi alle vicissitudini immobiliari del suo amministratore. Le cose non sono cambiate moltissimo da allora, almeno all'apparenza: la sedia su cui sono seduto a scrivere è sempre la stessa e le quattro mura che mi circondano sono identiche, solo un po' più fredde per via della stagione. Ma oltre queste pareti la realtà è già molto diversa e deve solo proseguire nel suo percorso di trasformazione da uno stato provvisorio, che per il momento è ancora piuttosto evanescente, a quello che mi auguro essere definitivo.
Dopo settimane di passione la nuova casa è stata individuata e abbiamo già iniziato tutte le procedure che ci porteranno al rogito entro fine marzo. Se tra di voi c'è qualcuno che ha già vissuto l'esperienza di dover comprare e vendere casa contemporaneamente può ben capire le difficoltà che ci aspettano, tra carte bollate, notai, banche e imprese di traslochi. Arriverà anche il momento in cui staccheremo la connessione internet in questa casa e chissà quando riusciremo a ripristinarla nella nuova. Ma a questo ora non voglio pensare: in fondo ci saranno cose ben più importanti da ripristinare, tipo un letto dove dormire, un fornello dove cucinare e un bagno dove... ehm... lavarsi i denti.Ci sposteremo ma non di molto: alla fine abbiamo scelto la nostra nuova base a soli quindici chilometri da qui (almeno secondo quanto afferma il navigatore) e ci troveremo un po' più vicini a Milano di quanto non lo siamo oggi, con tutti i vantaggi che questa nuova posizione geografica rappresenta (i tempi di percorrenza casa-ufficio vengono praticamente dimezzati). Niente più giardino, che tanto non avevo tempo di curarlo, e niente più terrazzo, che tanto non avevo il tempo di godermelo. Ma al di là di questi piccoli particolari la nuova casa è decisamente bella e, cosa non da poco, molto più grande. Ma soprattutto il contesto generale è quello della "città-slow", quello del piccolo borgo immerso nel verde e nella tranquillità, lontano quanto basta dal mostro metropolitano che mi tocca affrontare ogni mattina.Questo è tutto per ora. Stacco di nuovo la spina e ripongo il blog nuovamente nella sua naftalina. Uscirò magari, come accennavo all'inizio, con un breve post a inizio anno ma nulla di più.
Non resta che augurare a tutti voi a ai vostri cari i più cari auguri di Buone Feste! Stappiamo e brindiamo! Lunga vita! Ci si ritrova nel 2018, se volete. Ciaoooo!
Un breve saluto natalizio

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines